Blog

Breve guida su come degustare l’olio extravergine d’oliva

Come degustare l'olio extravergine d'oliva di Villa Campestri Olive Oil Resort

Come il vino anche l’olio extra vergine d’oliva viene degustato e valutato secondo regole precise.
Scopri in questa breve guida come degustare l’olio extravergine d’oliva!

Come abbinare l’olio d’oliva ai piatti

L’olio di oliva è largamente utilizzato nella dieta mediterranea.

L’olio extravergine di oliva però non è tutto uguale, per questo è importante saper abbinare l’olio giusto ad ogni piatto.

Ecco una breve indicazione di possibili abbinamenti tra pietanze e olio di oliva:

  • Olio Fruttato Intenso: ideale per zuppe di cereali, carni rosse alla griglia, pinzimoni aromatici e bruschette.
  • Olio Fruttato Medio: di ottimo abbinamento su minestre di verdura, soffritti, pesci alla griglia, ceci bolliti.
  • Olio Fruttato Leggero: ideale con piatti delicati latticini, insalate fresche e pesce bollito o al vapore.

Come degustare l’olio extravergine d’oliva

Si definisce Extravergine di Oliva l’olio ottenuto dalla prima spremitura di olive attraverso processi meccanici, quindi senza ricorso a processi o sostanze chimiche, in condizioni che non causino alterazioni dell’olio.

È sufficiente quindi la semplice “spremuta delle olive” per trasferire all’olio extravergine tutte le sostanze naturali in esso contenute. Non a caso viene chiamato da molti “elisir di lunga vita”. L’olio extravergine di oliva contiene in quantità significativa potenti antiossidanti come vitamina E e polifenoli.

Per degustare l’olio extravergine di oliva vi sono delle regole precise per la valutazione organolettica anche se la degustazione vera e propria comporta una conoscenza professionale, o quasi, del prodotto.

 

Analisi olfattiva

Scaldare l’olio contenuto nel bicchiere per liberare ed esaltare le componenti volatili aromatiche.

La temperatura di assaggio deve essere circa 28° C, ciò consente di cogliere al meglio le differenze organolettiche in quanto a temperature più basse c’è una scarsa volatilizzazione dei componenti aromatici, mentre a temperature elevate avviene la produzione di sostanze volatili.

Portare il bicchierino al naso e annusare l’olio con lo scopo di captare tutte le sensazioni gradevoli o meno. Ogni olio è caratterizzato da propri profumi (intensità, fragranza, freschezza, equilibrio) ed eventuali difetti.

Analisi gustativa

Assumete una quantità di olio pari ad un cucchiaino nella cavità orale, senza ingerirlo.

Aspirate dell’aria, lentamente e delicatamente, poi in modo più vigoroso in modo da vaporizzare l’olio nel cavo orale. In questo modo vi è un primo contatto con le papille gustative.

Fate riposare la bocca muovendo lentamente la lingua contro il palato.

Aspirate nuovamente l’aria portando la lingua contro il palato e le labbra semiaperte. Lo scopo è quello di vaporizzare l’olio emulsionandolo con la saliva per portarlo a diretto contatto con le papille gustative laterali.

Al termine, espellere l’olio senza deglutire.

Valutazioni

Valutare attentamente le sensazioni retro-olfattive continuando a muovere la lingua contro il palato.

A Campestri, nella valle del Mugello in Toscana, sorge il nostro Resort pensato per offrire agli ospiti un viaggio nella cultura e nel mondo dell’Olio d’Oliva. Proprio dalla passione per l’olio di oliva nasce il primo Olive Oil Resort al Mondo.

Prenota ora un soggiorno indimenticabile tra le dolci colline toscane e un percorso sensoriale alla scoperta della degustazione dell’olio extravergine di oliva!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Sagra del Cinghiale e del Tortello a Borgo San Lorenzo: tutte le info

I tortelli mugellani col ripieno di patate racchiudono un’autentica ricetta tradizionale toscana. Non c’è occasione migliore per gustarli che alla Sagra del Cinghiale e del Tortello a Borgo San Lorenzo: scopri tutte le info!

Breve guida su come degustare l’olio extravergine d’oliva

Come il vino anche l’olio extra vergine d’oliva viene degustato e valutato secondo regole precise. Scopri in questa breve guida come degustare l’olio extravergine d’oliva!

Convento Bosco ai Frati Mugello

Nel bellissimo comune toscano di San Piero a Sieve è situato il famoso Convento Bosco ai Frati del Mugello. Scopri con noi la sua storia!

Parco Nazionale Foreste Casentinesi: guida alle escursioni

A cavallo tra Emilia-Romagna e Toscana è situata un’area dalla rara bellezza, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Scopri la guida alle escursioni!

Dove comprare l’olio extravergine di oliva in Toscana

In Toscana c’è un prodotto davvero prezioso, buono, salutare e frutto di un’antica tradizione, l’olio di oliva! Scopri dove comprare l’olio extravergine di oliva in Toscana!

Guida veloce su come preparare il gelato artigianale

A testimoniare quanto il gelato sia amato basta dire che in Italia esistono oltre 37.000 gelaterie. Tutti lo amano e tutti lo vogliono. Ecco una guida veloce su come preparare il gelato artigianale!

I migliori corsi di cucina per principianti vicino a Firenze

  Firenze è famosa in tutto il mondo per la sua arte e la sua cultura, ma senza dubbio anche per la sua cucina. Semplice e contadina ma al tempo stesso raffinata e ricca di sapori. Scopri con noi quali sono i migliori corsi di cucina per principianti vicino a Firenze!

Le 10 cose da vedere a Fiesole in un giorno

La magia di Fiesole è stata raccontata nei secoli da pittori, scrittori, poeti ed artisti di ogni genere. Ancora oggi questa graziosa cittadina toscana incanta ogni turista. Non aspettare ancora, scopri con noi le 10 cose da vedere a Fiesole in un giorno!