Senza dubbio, la Toscana è considerata uno dei luoghi più romantici del mondo. Un luogo con dolci colline, strade che si snodano in affascinanti città, le coppie spesso trovano questa zona d’Italia un luogo affascinante per una fuga romantica, lontano dallo stress della vita di ogni giorno. Continue reading

Posted in BLOG Italiano | Tagged , , , , |

All’insaputa di molti, la Toscana ha una ricca storia di apicoltura. Il famoso miele della Toscana è molto profumato e può essere trovato in una varietà incredibile di sapori, tra cui il Miele Millefiori a base di fiori misti, quello di castagno, amaro e pungente, quello di acacia, delicato e persistente.

Qui a Villa Campestri Olive Oil Resort, siamo felici di essere sul ring del “miele -maker”, organico, a chilometro zero, per una migliore, più intima esperienza culinaria. È possibile leggere il nostro primo raccolto di miele lo scorso agosto e quest’anno è previsto ancora migliore. Stiamo inoltre offrendo un mini-corso di introduzione all’apicoltura per coloro che sono curiosi di vedere come si fa il miele, come è fatta un arnia e quali tecniche di allevamento sono adottate per le api.

Proprio la scorsa settimana il nostro apicoltore  Claudio Scialoja ha avviato il processo di produzione del miele qui a Campestri e ha aggiunto 30 arnie in una splendida posizione sulla nostra proprietà . Abbiamo portato Cosimo con noi per vedere il primo passo nella produzione di miele biologico e siamo stati fortunati ad avere un tempo splendido durante la messa a dimora delle arnie.

Ora che il primo passo è stato fatto, non vediamo l’ora di intraprendere quello che siamo sicuri sarà un meraviglioso raccolto nel 2014. Questo miele sarà venduto nel nostro resort e, naturalmente, sarà utilizzato nella nostra cucina, con una stecca di burro sul pane appena sfornato o miscelato con yogurt biologico – le possibilità di utilizzare il miele sono infinite per coloro che hanno un debole per i dolci. Vivere con la terra è qualcosa che è molto importante per noi, è per questo che siamo così felice di condividere questo ‘primo passo’ con tutti voi.

Restate sintonizzati per ulteriori notizie e aggiornamenti sul nostro processo ‘dolce’!

Posted in BLOG Italiano | Tagged , , , , , |

Filetto di Baccalà in olio-cottura con crema di fagioli zolfini all’uccelletto

Ricetta per 10 porzioni

10 filetti di baccalà (100g di peso cadauno), 1 rametto di salvia, 1 rametto di rosmarino
1 capo d’aglio
200 g di fagioli zolfini (secchi)
3 pomodori maturi spellati

Si inizia mettendo a insaporire rosmarino, salvia e uno spicchio d’ aglio con abbondante olio d’oliva, portando l’olio fino ad una temperatura di 70°C circa. Poi si immerge il filetto di baccalà nell’olio, si spenge la fiamma e si lascia cuocere per 10 minuti. NB: La pentola non è coperta.

Nel frattempo, in una nuova padella si frigge la salvia e l’aglio, si rimuovono dall’olio e si mettono da parte (le foglie di salvia fritte diventato un contorno per il baccalà!). Nello stesso olio si aggiunge una dadolata di pomodoro fresco e si combina piano piano parte del liquido in cui i fagioli zolfini hanno cotto. Si mettono infine a cuocere insieme al pomodoro i fagioli zolfini (lasciando qualche zolfino da parte per la guarnizione) e dopo pochi minuti di cottura si riduce il tutto in purea con un frullatore.

Si passa quindi all’assemblaggio sul piatto mettendo una cucchiaiata di purea sul fondo, i fagioli zolfini interi, il filetto di baccalà cotto in olio-cottura e le foglie di salvia fritte .

Posted in BLOG Italiano | Tagged , , , , , , , |