Blog

Le migliori battute toscane

battute toscane dialetto

L’ironia e l’umorismo tipici dei toscani sono riconosciuti in tutto il Paese, e forse anche oltre i confini. In parte dovuti proprio alle caratteristiche della parlata dialettale tipica e in parte per i particolari detti che circolano proprio nei territori della Toscana. Ecco quindi una breve raccolta di modi di dire e battute toscane che la tradizione continua fortunatamente a tramandare.

Detti e proverbi toscani

L’Italia è un Paese ricco di detti popolari che ogni regione tuttavia declina a proprio modo dando luce alle caratteristiche principali del proprio diletto senza tuttavia modificarne il significato. Qui di seguito alcuni esempi dei migliori detti toscani:

  • Il classico detto Il bue che dà del cornuto all’asino, in Toscana viene declinato in Cencio parla male di straccio.
  • Il popolare Chi troppo vuole nulla stringe si trasforma in A ‘i pollo ingordo gli stiantò ‘i gozzo.
  • Il detto La speranza è l’ultima a morire, diventa L’infermo mentre spira sempre spera.
  • Il famoso L’amore non è bello se non è litigarello, in toscano presenta la variante L’amore non è bello se non è stizzarello.

Ci sono poi diversi proverbi toscani particolarmente famosi che vengono utilizzati dai toscani nella quotidianità, per alcuni dei quali vi offriamo anche una semplice traduzione per una miglior comprensione.

  • Senza lilleri ‘un si lallera, che sta a significare che senza soldi non si ottiene nulla.
  • Chi ‘un ha quattrini ‘un abbia voglie, ovvero chi non ha soldi non abbia desideri.
  • Saltar d’Arno in Bacchiglione, che rappresenta il saltare da una cosa all’altra senza concludere niente.
  • Cambia la musica, ma i sonatori son gli stessi.
  • Pane di Prato, vino di Pomino, potta di Siena, cinci fiorentino, un proverbio che sottolinea che ogni città presenta le proprie tradizioni.
  • Chi burla lo zoppo badi d’esser dritto.
  • Fino a quaranta, si ride e si canta; da quaranta in là, mi dole di qui, mi dole di là.

Espressioni toscane

Il dialetto toscano è ricco di espressioni tipiche, talvolta anche molto buffe, che fanno dei diletti in generale un vero e proprio patrimonio del Paese. Fra le espressioni toscane più conosciute troviamo.

  • Bischero è un’espressione tipica davvero molto utilizzata per apostrofare una persona non molto intelligente o troppo ingenua. Da questa parola derivano poi moltissime altre espressioni toscane: Hai fatto una bischerata, Andare a bischero sciorto (comportarsi in maniera sciocca), Il quarto d’ora del bischero (ovvero i famosi cinque minuti di notorietà), la ragione gl’è de’bischeri (che può coincidere con il classico la ragione si dà ai matti) e molte altre.
  • Ce ne sarebbe ancora pe’tutti se l’oste ne cocesse,è un’espressione toscana tipica che sta a significare che si potrebbe continuare ancora a lungo.
  • Sempre bene un pole andà, ma sempre male un por durà è la versione toscana del non può andare sempre bene ma neanche sempre male.
  • A far dì bene a’ ciuchi si buscan calci è un modo per dire che facendo del bene a chi non lo merita si ricevono calci.
  • Duro con duro non fa buon muro è un’espressione tipicamente toscana per dire che due persone ostinate difficilmente possono vivere insieme.

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Idee per Vacanze Estive in Toscana

La Toscana in estate offre moltissimi spunti per andare incontro a vacanze meravigliose. Proprio come in tutte le altre stagioni, a dire il vero. Tradizioni, eventi, paesaggi e attività all’aperto sono solo alcune delle attrattive di questa meravigliosa terra. La campagna, le acque cristalline del Mar Tirreno, i musei, i boschi, i laghi; sono solo […]

Le migliori battute toscane

L’ironia e l’umorismo tipici dei toscani sono riconosciuti in tutto il Paese, e forse anche oltre i confini. In parte dovuti proprio alle caratteristiche della parlata dialettale tipica e in parte per i particolari detti che circolano proprio nei territori della Toscana. Ecco quindi una breve raccolta di modi di dire e battute toscane che […]

Attività nelle vicinanze di Firenze

La Toscana è una regione meravigliosa, piena di attrattive naturali e eventi da non perdere, in ogni stagione, per tutti i tipi di turismo: culturale, enogastronomico, di semplice relax, sportivo, ecologico. Se avete deciso di fare base a Firenze e, poi, pianificare le attività giorno per giorno non avete che da scegliere. Naturalmente, il capoluogo […]

Visitare Arezzo e dintorni

Arezzo è una città molto antica, nata nelle epoche storiche precedenti l’insediamento degli Etruschi. Quando i Romani la conquistarono trovarono già una forte identità locale e la usarono per trasformarla in una capitale militare e commerciale. Fu il centro della espansione dell’impero e da allora la sua importanza non è mai venuta meno. I suoi […]

Cantine da visitare Montepulciano

Montepulciano è una città nobile, incastonata tra la Val d’Orcia e la Val di Chiana, una meta assolutamente incredibile che affascina personaggi da tutto il mondo che si affrettano ad acquistare case e terreni proprio qui. Il suo borgo medievale avvolge i visitatori in un’atmosfera unica, il cibo prelibato tipico della zona rende allegro anche […]

Ferragosto nel Mugello, cosa fare

La valle del Mugello è una delle zone più interessanti e belle di tutta Italia: si è avvolti in una natura incontaminata che ha dato ispirazione ad alcuni tra i migliori artisti di tutti i tempi. Qui la storia, la tradizione e la cultura sono fuse in un tutt’uno che riporta immediatamente ogni visitatore in […]

Escursioni sulla Calvana di Prato

La Calvana è una catena montuosa dell’appennino tosco-emiliano caratterizzato da rilievi con altezze comprese tra i 700 e i 916 metri. La catena è lunga circa 15 chilometri e si estende dalla piana pratese fino alla valle del Mugello.  Il massiccio calcareo offre agli amanti delle camminate in montagna, diversi strade dove potersi cimentare con le proprie […]

Dialetto toscano, storia e curiosità

Sappiamo che molti scrittori andarono a “sciacquare i panni in Arno”, soprattutto durante il Risorgimento, per dare a tutta Italia il dialetto parlato da Dante, Petrarca, Boccaccio e colleghi. Base della lingua italiana, il dialetto toscano può essere ancora considerato un dialetto? E quali sono le curiosità legate alla nostra lingua? Lo scopriremo in questo […]