Dove andare in vacanza a Giugno? Segui la musica in Toscana

La Toscana è una regione che attrae un vasto numero di turisti durante tutto l’anno, ma quando la stagione comincia ad essere bella, le temperature salgono e l’Estate è a un soffio, i motivi per fare una vacanza in questa parte d’Italia aumentano.

Gli appassionati di musica dovrebbero scegliere proprio la Toscana a Giugno e il motivo è molto semplice: decine di concerti in città meravigliose.

Noti artisti italiani e internazionali fanno tappa con i loro tour qui dove la cultura, la storia, l’arte e l’enogastronomia sono pane quotidiano.

Non importa se si è rockettari o melomani, se si ama il pop nostrano o le hit provenienti dall’estero, tra la fine della Primavera e l’inizio dell’Estate intorno a Firenze, Lucca, Pistoia (e non solo) si può trovare il festival musicale perfetto per i propri gusti.

 

I grandi nomi della musica italiana in Toscana

Iniziano con la musica di casa nostra per fare un bel viaggio tra le melodie che si diffonderanno dal Mugello alla Maremma durante il mese di Giugno e per il resto dell’estate 2019.

Due giganti della cultura musicale italiana sono protagonisti a fine mese nella splendida città di Lucca: Sabato 29 Giugno le composizioni di Enio Morricone risuoneranno sulle Mura Storiche, mentre la sera seguente, Domenica 30 Giugno, sul palco del Lucca Summer Festival salirà Francesco De Gregori accompagnato dall’orchestra.

Se si passano alcuni giorni a Lucca, oltre a partecipare ai concerti, è possibile immergersi nella storia e nella cultura locale semplicemente facendo una passeggiata nel raccolto centro storico. Inoltre, vista la collocazione geografica della cittadina, si possono fare gite nelle campagne toscane o raggiungere il vicino mare.

Spostandosi a Fiesole, provincia di Firenze, presso il Teatro Romano si tengono i concerti e gli spettacoli della 72^ Estate Fiesolana con appuntamenti di grande spessore culturale, come ad esempio quelli con: Simone Cristicchi (Giovedì 20 Giugno) e Ascanio Celestini (Domenica 23 Giugno). Il calendario prosegue anche a Luglio con altri artisti di spicco come: Massimo Ranieri (1 Luglio), Cristiano De Andrè (2 Luglio), Ginevra di Marco e Cristina Donà (3 Luglio), Levante (10 Luglio) e moltissimi altri.

Il 25 Giugno a Firenze sarà il giorno del rock emiliano, o meglio di Correggio, perché allo stadio Artemio Franchi arriverà Luciano Ligabue con il suo “Start Tour 2019”.

Il titolo del nuovo album e di questa nuova serie di concerti del Liga fa capire che è un nuovo inizio per lui che ha da poco affrontato con successo un intervento alle corde vocali ed è tornato in giro per l’Italia a suonare dal vivo dopo che i fan lo hanno atteso fiduciosi.

Inutile dire che chi fa le ferie nel capoluogo toscano in occasione di questo attesissimo concerto può anche cogliere l’occasione per ammirare opere e monumenti unici e luoghi incantevoli dentro e fuori dalla città.

Cosa visitare a Giugno 2019 in Toscana Villa Campestri Olive Oil Resort

 

I festival musicali toscani con star mondiali

Il Lucca Summer Festival prende il via Venerdì 28 Giugno con una grande reunion, quella dei Take That.

La band britannica, che ha visto l’apice della propria carriera negli anni ’90, torna per celebrare i 30 anni dal primo disco e annuncia l’uscita di un nuovo album dal titolo Odissey, che sarà una raccolta dei loro brani più famosi.

Sul palco di Lucca si esibiranno tre dei cinque originali Take That: Gary Barlow, Howard Donald, Mark Owen.

Come già detto, nelle sere seguenti si ascolteranno le raffinate note di Morricone e De Gregori, ma il  Lucca Summer Festival continuerà con grandi concerti durante tutto il mese di Luglio:  Toto (5 luglio), Calcutta (6 luglio), Elton John  (7 luglio), Macklemore & Anastasio (9 luglio), Tears for Fears (10 luglio), New Order & Elbow (12 luglio), Mark Knopfler (13 luglio), Eros Ramazzotti (16 luglio), Giorgia & Janelle Monàe (18 luglio), Salmo & Måneskin (19 luglio), The Good, the Bad and the Queen (20 luglio), Gemitaiz (26 luglio), Scorpions (27 luglio ), Sting (29 luglio).

Le star internazionali saranno protagoniste anche al Firenze Rocks dal 13 al 16 Giugno, festival che vede un cartellone variegato in cui trovano spazio i suoni duri del metal insieme a quelli del folk pop, passando per sonorità anni ’80, indie e grunge.

Il 13 Giugno gli headliner saranno due band statunitensi Tool e The Smashing Pumpkins, ma la qualità della musica sarà alta durante tutta la prima giornata del festival grazie a Dream Theater, Badflower, Skindred.

La sera seguente, 14 Giugno, l’ultimo a salire sul palco sarà Ed Sheeran, prima di lui a far cantare il pubblico saranno Snow Patrol, Zara Larsson, Matt Simons.

Il 15 Giugno alla Visarno Arena di Firenze si ascolteranno The Struts, Nothing But Thieves, Glen Hansard e chiuderà la serata uno dei migliori rappresentati del genere grunge, Eddie Vedder, il leader dei Pearl Jam che stavolta si esibirà in versione solista.

Domenica 16 Giugno la chiusura del Firenze Rocks 2019 è affidata alla band che ha saputo meglio mescolare punk, pop e new wave: The Cure.

La band inglese dell’iconico Robert Smith, nata alla fine degli anni ’70, ancora oggi stupisce per le sonorità cupe e poetiche che si contrappongono a quelle più leggere e ballabili.

Prima dei Cure suoneranno gli Editors, che nel 2018 hanno pubblicato l’album “Violence” (il loro sesto lavoro in studio), e i Sum 41, band pop/punk proveniente dal Canada che negli anni 2000 si è fatta conoscere grazie al sound semplice e potente.

 

Dove dormire in Toscana

Chi vuole raggiungere le città toscane unicamente per seguire i concerti può trovare B&B collocati a pochi passi dai luoghi in cui si tengono i festival e che non dovrebbero essere eccessivamente costosi, ma certamente saranno presi d’assalto appena messi in vendita i biglietti.

Avendo a disposizione qualche giorno in più di vacanza da passare in Toscana, oltre a godersi la propria musica preferita, si può sfruttare il tempo per visitare città d’arte, andare sul litorale tirrenico, fare il pieno di bellezze naturali e sapori indimenticabili esplorando campagne e borghi medievali.

Per chi vuole servizi più completi, spendendo qualche euro in più, la collocazione migliore è una stanza nei tantissimi alberghi presenti a Firenze, Lucca e nei comuni limitrofi, magari vicini a mezzi pubblici che permettono di arrivare comodamente ai concerti.

Chi tra un concerto e l’altro vuole riposare i timpani, i muscoli e la mente, deve scegliere sistemazioni in agriturismi fuori dai principali centri cittadini.

In Toscana è semplice trovare strutture immerse tra ulivi e vigne e se ne trovano per tutti i gusti: dai più semplici agriturismi in cui si soggiorna all’interno di vere e proprie aziende agricole dove la genuinità la fa da padrone, a prestigiosi resort come Villa Campestri nel cuore del Mugello che propone stanze lussuose e ristorazione di alto livello in una struttura circondata dalla natura.

 

Il consiglio per chi sta organizzando una vacanza in Toscana a Giugno al seguito della propria band del cuore è quello di prenotare una stanza il prima possibile, perché il flusso turistico della regione è particolarmente alto durante l’estate e ha picchi durante grandi eventi.

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini: