Vacanze d’Agosto tra storia e cultura? La Toscana è la meta ideale

Dopo mesi di duro lavoro si comincia a pensare alle vacanze estive e a dove passarle con la famiglia, il partner, gli amici.

Se il proprio obiettivo diventa quello di trovare un luogo in cui sono presenti storia, cultura, ma anche in cui è possibile riposare e divertirsi, allora la Toscana è la meta perfetta.

Questa regione è la tappa principale di turisti di tutto il mondo che raggiungono l’Italia per un tour che parte dagli studi fatti sui libri di scuola e diventa concreto durante le passeggiate tra i vicoli di piccoli borghi medievali, le visite ai musei, la contemplazione di monumenti che hanno vinto la sfida contro il tempo.

 

Vuoi girare la Toscana scoprendo meraviglie tradizioni e natura? Inizia dal Mugello

Il Mugello è una regione nella regione, che comprende l’area a nord di Firenze confinante con l’Emilia Romagna.

A far parte di questo territorio sono i comuni di: Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Scarperia e San Piero, Vaglia, Vicchio, Dicomano.

I paesaggi sono quelli degli Appennini e delle colline che degradano fino alla pianura, luoghi incantati in cui la natura ha generato rigogliosi boschi, stupende vallate, campagne e prati meravigliosamente verdi.

La sapienza umana ha saputo come sfruttare il clima e le caratteristiche del territorio per dare vita a vigneti e uliveti che da secoli permettono ai toscani di produrre vini e olio extravergine d’oliva di altissima qualità.

Le esperienze enogastronomiche sono tra le principali motivazioni che portano ogni anno milioni di persone in Toscana e in particolare nel Mugello. Qui ogni cittadina, ogni paesino, ogni quartiere custodisce ricette uniche e tutela prodotti locali come fossero preziosi tesori tramandati di padre in figlio per generazioni.

Alcuni esempi di prodotti e pietanze eccellenti? Solo per citarne alcuni si possono elencare: la bistecca alla fiorentina, la ribollita, la pappa col pomodoro, il tartufo, i tortelli di patate mugellani, la selvaggina, il chianti.

Oltre alla natura magnanima che ha permesso al Mugello di diventare il paradiso dei buongustai e degli amanti delle avventure all’aria aperta, c’è da sapere che in questa zona d’Italia sono nati e hanno operato tantissimi artisti ed è stata teatro di grandi momenti storici che hanno lasciato il segno.

 

Alla ricerca della storia in Toscana

Durante una vacanza in Toscana è praticamente impossibile non accorgersi della storia che ha dato vita alla società e alle città toscane. In ogni angolo di ogni comune è possibile rintracciare qualcosa che fa pensare ad un avvenimento importante studiato a scuola o che ha ispirato film e spettacoli teatrali.

Basta pensare ai Medici e a come abbiano influenzato il territorio durante gli anni del loro dominio per capire perché le tracce della storia siano ancora oggi visibili ovunque a Firenze dintorni.

Wikipedia ci ricorda che: “I Medici sono un’antica famiglia fiorentina, protagonisti di centrale importanza nella storia d’Italia e d’Europa dal XV al XVIII secolo. Essi ottennero il controllo dello stato fiorentino con Cosimo il Vecchio, reggendo in seguito le sorti della città prima, del Granducato di Toscana poi, dal 1434 fino al 1737. Originari della regione del Mugello, probabilmente appartenenti alla piccola nobiltà di campagna inurbata a partire dal XII secolo, inizialmente le attività dei Medici delle prime generazioni riguardarono la mercatura tessile, l’agricoltura e solo sporadicamente l’attività bancaria”.

Durante il granducato mediceo guerre, invasioni, fasti, ricostruzioni, carestie e conquiste si sono susseguite caratterizzando il capoluogo e tutto il territorio attorno.

L’arte e gli artisti hanno accompagnano da sempre la nobiltà, che è sempre stata alla caccia di sfarzo e ostentazione, quindi anche nell’era dei Medici sono state realizzate opera che ancora oggi fanno brillare gli occhi.

Il Rinascimento Fiorentino è stato un momento particolarmente florido per l’arte e la cultura, infatti in questo periodo hanno lavorato a Firenze, nel Mugello e in tutta la Toscana, nomi molto famosi, come: Botticelli, Donatello, Brunelleschi, Masaccio, Michelangelo, Leon Battista Alberti, Paolo Uccello, Filippo Lippi e, naturalmente, Leonardo da Vinci.

 

I musei del Mugello

Il sistema museale del Mugello è ben strutturato e può soddisfare ogni tipo di esigenza culturale. Esso si suddivide in quattro ambiti: naturalistico, demo-etno-antropologico, dei beni storico-culturali, dei beni archeologici.

Sono compresi tra questi luoghi pieni di storia e cultura anche la Casa di Giotto a Colle di Vespignano nel Comune di Vicchio, il Museo civico della Manifattura Chini di Borgo San Lorenzo, il Museo della vite e del vino di Rufina, il Museo dei Ferri Taglienti di Scarperia, il Museo del paesaggio storico dell’Appennino di Moscheta nel comune di Firenzuola.

Resort di lusso in toscana di Villa Campestri Olive Oil Resort

Stanza in hotel o appartamento in agriturismo, l’ospitalità toscana non delude mai

Per passare una vacanza perfetta bisogna anche decidere dove dormire in Toscana ad Agosto, allora bisogna prestare la giusta attenzione anche alla ricerca della struttura adatta alle proprie esigenze.

Hotel, agriturismi, B&B non mancano di certo nel Mugello e anche nel resto della regione, ma è sempre il gusto personale a far scegliere quello ideale.

Negli agriturismi e nei bed and breakfast è possibile vivere giornate a contatto con la natura e vedendo con i propri occhi come vengono prodotti salumi, formaggi, vini e olii. Molto spesso queste strutture ricettive sono collocate in zone circondate dalla natura che permettono di godere della pace e della tranquillità di campagne e colline.

Chi opta per un albergo nel centro di Firenze o in una delle città della provincia può trovare servizi di alta gamma, ma anche stanze ad un giusto rapporto qualità/prezzo.

Se si vuole fare una vacanza davvero indimenticabile, si può scegliere un resort di lusso in cui la tradizione toscana è custodita all’interno di sfarzose tenute e in cui arte e storia sono evidenti in ogni ambiente. Nel Mugello un chiaro esempio può essere Villa Campestri, dimora Rinascimentale che vanta anche un oleoteca in cui vivere un vero percorso sensoriale di degustazione.

Infine un piccolo consiglio: è meglio prenotare in anticipo una stanza se si vuole andare in Toscana ad Agosto, perché l’affluenza dei turisti è sempre molto alta, ma in estate la regione registra picchi notevoli.

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini: