Blog

Calcio Fiorentino, lo sport di Firenze

Calcio storico fiorentino con Villa Campestri Olive Oil resort

Sembra incredibile ma ogni città in Toscana ha la propria tradizione sportiva spesso in concomitanza con il Santo patrono della città.

A Firenze infatti il giorno di San Giovanni Battista, Santo patrono della città si celebra la partita finale del Calcio storico.

Una competizione molto antica

Il Calcio Storico Fiorentino ha origine antiche, già i Greci e i Romani giocavano divisi in squadre con la palla, per i Greci si chiama sferomachia e per i romani invece Harpastum, parola che significa strappare a forza.

A Firenze questo gioco si conosce anche come Calcio in costume o in Livrea per gli abiti sgargianti indossati dai calcianti per rievocare le vesti dei tempi antichi.

A Firenze abbiamo le prime testimonianze nel Quattrocento e si giocava nelle strade e nelle piazze e alcune partite hanno segnato la storia della città.

Altre partite invece erano giocate per eventi ufficiali come matrimoni dei regnanti, visite ufficiali di Papi o Cardinali.

Quattro quartieri e quattro colori

La città antica e attuale è divisa nel centro storico in quattro quartieri principali e ognuno ha la propria squadra, la propria bandiera e colore.

  • Squadra dei bianchi, quartiere di Santo Spirito
  • Squadra dei verdi, quartiere di Santa Maria del Fiore
  • Squadra dei rossi, quartiere di Santa Maria Novella
  • Squadra degli azzurri, quartiere di Santa Croce

Le bandiere non sono esposte tutto l’anno ma a giugno appaiono a varie finestre dei quartieri fiorentini.

Una partita davvero importante

Una partita più delle altre è stata importante e tutt’ora oggi celebrata, si tratta della partita del 17 febbraio 1530.

L’evento non era festoso e tanto meno per celebrare il santo patrono ma una vera dimostrazione del carattere non arrendevole dei fiorentini.

Nel 1530 la città di Firenze era sotto assedio da parte dell’Imperatore Carlo V con l’intento di conquistarla e agevolare il rientro della famiglia Medici.

I fiorentini, quasi a scherno del nemico, durante l’assedio decise di organizzare un grande corteo e a ritmo di musica e tamburi giocare a calcio fiorentino in piazza Santa Croce!

Da quel giorno, se non per circostanze straordinarie si continuò a giocare a calcio fiorentino.

Il calcio fiorentino e le sue regole

Le regole del calcio fiorentino sono cambiate nel corso degli anni ma rimangono abbastanza fedeli alla prima stesura che si conosce.

Ogni partita dura cinquanta minuti e il campo, Piazza Santa Croce, viene ricoperto di rena.

Ogni squadra è composta da 27 calcianti divisi in ruoli differenti.

Il Calcio Storico Fiorentino è alla base di tante altre discipline sportive in quanto unisce gli sport di contatto e quelli di palla, dal football al rugby nessuno spettatore rimarrà deluso.

Alcune curiosità

Una domanda lecita sarebbe domandarsi cosa si guadagna a giocare a calcio fiorentino?

La curiosità è che non si guadagna, in termini economici, assolutamente nulla ma “solo” l’onore e l’orgoglio di aver celebrato una parte di storia di Firenze!

A dirla tutta un premio c’è: una vitella bianca di razza Chianina! Nel passato era un premio molto importante per il quartiere oggi l’animale dopo il corteo storico viene riportato all’allevamento.

Altro riconoscimento è che la bandiera della squadra vincitrice viene esposta per tutto l’anno di fronte al Palagio di Parte Guelfa, luogo storico fiorentino.

Giugno il mese del calcio fiorentino

Se vi siete incuriositi non perdetevi l’incontro finale del calcio storico che ogni anno viene disputato il 24 giugno in onore di San Giovanni Battista e la sera potrete ammirare un meraviglioso spettacolo pirotecnico offerto dalla città.

Vi aspettiamo a Villa Campestri per celebrare insieme il Santo Patrono di Firenze!

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Caratteristiche del panno del casentino

Il Casentino è una valle che si trova a Nord della provincia di Arezzo, in Toscana, da sempre idonea alla produzione dei panni. Questo perché la materia prima, cioè la lana, si trovava in grande quantità e a un ottimo prezzo, cosa dovuto alla presenza di molti greggi da allevamento. I lanaioli del Casentino usavano […]

Visitare Pienza e dintorni

Pienza è il biglietto turistico perfetto per la Toscana intera. Arte, storia e genuinità immersi in un paesaggio fatto di colline, cipressi, ulivi e cielo azzurro. Sono cartoline da un passato che diventa presente turistico e che molti, soprattutto stranieri ma anche tanti italiani, vengono a riscoprire ogni anno. Fino al 1462 Pienza si chiamava […]

Sagre nel Mugello: dove mangiare

La valle del Mugello è uno dei territori più belli, affascinanti e ricchi di tutta la Toscana. Stiamo dunque parlando di una zona estremamente apprezzata in tutto il mondo per i suoi paesaggi, le sue tradizioni e lo stile di vita a contatto con la natura. Infatti una vacanza nel Mugello rimette le persone nel […]

Museo Archeologico dell’Alto Mugello

Ci sono tanti posti in Italia dove la tradizione storica e culturale è conservata e rappresenta una testimonianza tangibile della presenza di insediamenti umani sin dall’antichità. Anche la Toscana non è da meno e conserva, nei suoi vari luoghi, aree dove si può respirare la storia e dove le gesta degli uomini sono conservate e […]

La pesca Regina di Londa

L’Italia è da sempre un paese in cui la tradizione è enorme e variegata, e le varie produzioni locali possono essere molto diversificate tra loro anche solo spostandosi di pochi chilometri all’interno di un territorio. È proprio il caso della Toscana e, nello specifico, della zona di Londa, in provincia di Firenze. È qui che […]

Il Raviggiolo del Mugello, il tipico formaggio a pasta molle

L’area del Mugello, in Toscana, oltre ad avere una grande tradizione storica e culturale ed essere famosa al giorno d’oggi soprattutto per l’impianto motoristico che ospita le più importanti gare di motociclismo e automobilismo, possiede anche una grande storia gastronomica e una lunga tradizione culinaria. Nel Mugello vengono prodotti cibi tipici famosi non solo in […]

Itinerari in Bici nel Mugello

Ci sono posti in Italia che, se percorsi in bicicletta, regalano un fascino senza paragoni; itinerari meravigliosi immersi nella natura e che rappresentano le mete più ambite dai tanti ciclisti che ogni anno, soprattutto in estate, decidono di farsi una pedalata sulla nostra penisola. In questo articolo ci occupiamo di una zona specifica italiana: il […]

Idee per Vacanze Estive in Toscana

La Toscana in estate offre moltissimi spunti per andare incontro a vacanze meravigliose. Proprio come in tutte le altre stagioni, a dire il vero. Tradizioni, eventi, paesaggi e attività all’aperto sono solo alcune delle attrattive di questa meravigliosa terra. La campagna, le acque cristalline del Mar Tirreno, i musei, i boschi, i laghi; sono solo […]