Blog

Duomo di Siena: Pavimento, Pulpito e tutte le sue Meravi­glie

duomo di siena pulpito

Fra le grandi opera dell’architettura sacra medievale europea, un posto d’onore lo merita sicuramente il duomo di Siena.
La prima parte della costruzione venne probabilmente edificata nella seconda metà del 1100, se si dà credito a notizie successive che parlano di una sua consacrazione nell’anno 1179 da Papa Alessandro III, dopo la pace con Federico Barbarossa.

Tuttavia, altre fonti danno l’anno 1195 come quello in cui iniziarono i lavori di costruzione, per concludersi poi nel 1215, e altre ancora proprio il 1215 come inizio. Quello che sembra abbastanza certo è che in quello stesso luogo ci fosse già una chiesa cattolica, sorta a sua volta sui resti di un tempio di epoca romana dedicato a Minerva.

Le diverse fasi della costruzione

In ogni modo, dal 1226 abbiamo documenti che testimoniano l’acquisto di materiali per la costruzione.

A questo riguardo, bisogna ricordare che il progetto iniziale cambiò più volte, e la costruzione venne ampliata fino a comprendere una serie di edifici.

Per esempio, una seconda e importante fase di costruzione ebbe inizio nel 1339, poi interrotta per la peste nera del 1348 e successivamente ripresa.

Le diverse fasi costruttive sono per esempio evidenti nella facciata, in marmo bianco con decorazioni in serpentino e rosso.

La si può infatti dividere in due parti, quella inferiore e quella superiore.

All’interno, è possibile ammirare capolavori architettonici, scultorei e pittorici che vanno dalla fine del 1200 fino a metà dell’Ottocento.

Il pavimento

Anche il pavimento fu costruito in molte tappe, e venne completamente realizzato soltanto nell’Ottocento.

L’unicità del pavimento del Duomo di Siena sta nel fatto che è composto da 56 riquadri, con soggetto diverso, completamente costituiti da tarsie marmoree, cioè sezioni di marmo pregiato tagliate molto sottili, di una certa grandezza, che poi vengono accostate per ottenere il disegno desiderato.

Una tecnica vicina al mosaico ma molto più complessa e di difficile realizzazione.

La tradizione vuole che l’opera venisse concepita dall’artista senese Duccio di Buoninsegna, primo maestro e fondatore della scuola senese, che morì probabilmente nel 1319.

Abbiamo poi notizie della realizzazione di alcuni pannelli nel 1339, pannelli che sono stati poi sostituiti e di cui non abbiamo più traccia.

I pannelli furono creati da molti artisti diversi, quasi tutti senesi, fra cui spicca il nome di Domenico Beccafumi, attivo nella prima metà del 1500, che ne compose ben 35.

Il pulpito

Il pulpito è invece stato creato nei primi anni di vita del Duomo, si ritiene fra il 1265 e il 1268, dall’artista Nicola Pisano. 

È il massimo esempio di scultura sacra italiana del periodo, e uno dei massimi a livello mondiale.


Vi si accede tramite una scalinata abbastanza ampia, ha pianta ottagonale ed è sostenuto da otto colonne. Quattro di queste sono a loro volta poggiate su leoni.

I riquadri laterali sono interamente scolpiti, con scene della vita di Cristo dalla nascita alla crocifissione; le ultime due scene rappresentano invece il giudizio universale con la condanna dei dannati e la salvezza degli eletti.

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Ristoranti Mugello: una guida completa

I ristoranti di Mugello sono una delle principali attrattive per i turisti e per i visitatori dei vari borghiche questa areasituata a Nord di Firenze offre.

Musei a Firenze con cani: dog sitter per intrattenere gli amici a 4 zampe

Visitare i musei a Firenze insieme ai propricani zampe finalmente si può. In realtà, non è mai esistita una norma che vietasse l’accesso dei visitatori in compagnia dei propri amici a 4 zampe. Infatti, secondo quanto stabilito dal regolamento della polizia veterinaria, è possibile far accedere i propri animali nei luoghi aperti al pubblico, semplicemente […]

Monte Falterona: la Sorgente dell’Arno

L’Arno è il principale fiume della Toscana ed ha una lunghezza di 241 km. È l’ottavo fiume più lungo d’Italia, ma il secondo nella classifica per estensione, dopo il Tevere, se consideriamo l’Italia peninsulare. La sorgente del fiume Arno, definita anche “Capo d’Arno”, si trova sul Monte Falterona, in corrispondenza del comune Pratovecchio Stia, a […]

Frittelle di riso toscane: curiosità e ricetta

Le Frittelle di riso toscane, conosciute anche con il nome di Frittelle di San Giuseppe, insieme alle Zeppole sono il dolce tradizionale della Festa del papà. Allo stesso tempo, essendo un dolce fritto, è molto ricercato e proposto nei ristoranti più rinomati d’Italia. Le origini delle Frittelle di riso toscane risalgono al XV secolo, in […]

Duomo di Siena: Pavimento, Pulpito e tutte le sue Meravi­glie

Fra le grandi opera dell’architettura sacra medievale europea, un posto d’onore lo merita sicuramente il duomo di Siena.La prima parte della costruzione venne probabilmente edificata nella seconda metà del 1100, se si dà credito a notizie successive che parlano di una sua consacrazione nell’anno 1179 da Papa Alessandro III, dopo la pace con Federico Barbarossa. […]

David di Michelangelo a Firenze: storia ed informazioni utili

Il David di Michelangelo è una delle sculture più importanti nel panorama artistico italiano ed internazionale e rappresenta il simbolo della virilità e bellezza maschile. Questa scultura, realizzata in marmo dal celebre Michelangelo Buonarroti, tra il 1501 e il 1504, è conservata nella Galleria dell’ Accademia a Firenze. La statua marmorea rievoca il personaggio biblico […]

Carlo Collodi: il Fiorentino Padre di Pinocchio

Chi non conosce Pinocchio? In effetti, forse il burattino di legno era più noto ai bambini di qualche generazione fa, ma il classico cartone animato Disney, ha fatto sì che non venga dimenticato, anche in questa epoca digitale. Bisogna anche dire che il Pinocchio che in molti abbiamo in mente è proprio quello Disney, che […]

Chianciano Terme, tra Benessere e Turismo

Storia, cultura, natura, benessere: tutto questo è Chianciano Terme. Nelle terre di Siena, tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, fra le dolci colline dei vigneti di Montepulciano, non lontana dallo splendido borgo rinascimentale di Pienza, Chianciano offre al turista che sia un single, coppia o una famiglia, la vacanza ideale. Una località […]