Blog

Escursioni sulla Calvana di Prato

escursioni sulla calvana di prato fino alla croce

La Calvana è una catena montuosa dell’appennino tosco-emiliano caratterizzato da rilievi con altezze comprese tra i 700 e i 916 metri. La catena è lunga circa 15 chilometri e si estende dalla piana pratese fino alla valle del Mugello.  Il massiccio calcareo offre agli amanti delle camminate in montagna, diversi strade dove potersi cimentare con le proprie abilità lungo i sentieri montani. Ecco alcuni itinerari trekking sul lato della Calvana pratese.

Sentiero Bifolchi – Casa Bastone 

Il punto di partenza del percorso è facilmente accessibile dall’interno di Prato stessa, ed è situato poco oltre la Chiesa dei Cappuccini presso il sentiero segnalato.

Il percorso è di facile percorrenza e di breve durata (45 minuti) lungo una zona forestale dove troviamo prevalentemente boschi di carpini e di quercia.

Da segnalare anche la presenza di un boschetto di castagni, singolarità rara della zona. Salendo, si giunge nei pressi di Casa Bastone, struttura costruita all’inizio dello scorso secolo e adibito ad uso rurale da coloni. In un secondo momento, a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, divenuta rifugio montano.

Da qui, è possibile godere di un’ottima veduta su tutta la pianura pratese. Il dislivello del percorso risulta prossimo ai 500 metri. Il percorso è semplice e adatto anche ai meno esperti.

La Retaia

Una delle vette della Calvana, è alta 772 metri; proseguendo oltre Casa Bastone, se si vuole intensificare l’attività escursionistica, è possibile continuare la salita fino alla cima della Retaia.

Una volta superata la casa, la strada si lascia dietro di sé il bosco dando spazio ad un prato di ginestre ed altre specie arbustive. Dopo circa una mezz’ora di percorrenza si arriva sulla cima della Retaia, caratterizzata dalla presenza di una croce che indica l’arrivo in cima.

Questo tratto del percorso è più faticoso, dato che il dislivello di 250 metri si svolge su un tratto in salita decisamente più duro. Difatti, in un chilometro si supera un dislivello di più di 200 metri. un altro motivo è certamente la mancata copertura naturale della vegetazione arbustive; camminare sotto al sole sfianca maggiormente.

Dalla Retaia al Monte Cantagrilli

Per gli esperti di escursionismo, una volta raggiunta la vetta della Retaia si può virare dritto verso la cima del monte che misura 819 metri, il Cantagrilli.

Continuando lungo il sentiero indicato, fino a raggiungere Poggio Cocollo (807 metri); da qui si continua la salita in direzione Monte Cantagrilli e, dopo circa mezz’ora, si raggiunge la vetta. Da qui, è possibile osservare la cima più alta della catena, il Monte Maggiore

Monte Maggiore

Il Monte Maggiore è la cima più alta di tutta la catena (916 metri); il percorso in questione è di media difficoltà, adatto solo agli esperti.

Dal monte Cantagrillo, continuando lungo il sentiero segnalato, si procede lungo un primo tratto in discesa in direzione Crocicchio di Valibona, da qui riprende la risalita.

Continuando lungo lo stesso cammino, si raggiunge la vetta del Maggiore dopo circa un’ora di salita tra specie arbustive prima ed arboree poi, in prossimità della vetta. La cima del punto più alto della Calvana è caratterizzata da un vasto manto erboso, dov’è possibile incontrare animali al pascolo.

Vieni a fare Trekking in Toscana

Se non vedi l’ora di partire per un affascinante trekking ti aspettiamo a Villa Campestri per un soggiorno di puro relax circondato da sentieri e itinerari da fare a piedi.

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Idee per Vacanze Estive in Toscana

La Toscana in estate offre moltissimi spunti per andare incontro a vacanze meravigliose. Proprio come in tutte le altre stagioni, a dire il vero. Tradizioni, eventi, paesaggi e attività all’aperto sono solo alcune delle attrattive di questa meravigliosa terra. La campagna, le acque cristalline del Mar Tirreno, i musei, i boschi, i laghi; sono solo […]

Le migliori battute toscane

L’ironia e l’umorismo tipici dei toscani sono riconosciuti in tutto il Paese, e forse anche oltre i confini. In parte dovuti proprio alle caratteristiche della parlata dialettale tipica e in parte per i particolari detti che circolano proprio nei territori della Toscana. Ecco quindi una breve raccolta di modi di dire e battute toscane che […]

Attività nelle vicinanze di Firenze

La Toscana è una regione meravigliosa, piena di attrattive naturali e eventi da non perdere, in ogni stagione, per tutti i tipi di turismo: culturale, enogastronomico, di semplice relax, sportivo, ecologico. Se avete deciso di fare base a Firenze e, poi, pianificare le attività giorno per giorno non avete che da scegliere. Naturalmente, il capoluogo […]

Visitare Arezzo e dintorni

Arezzo è una città molto antica, nata nelle epoche storiche precedenti l’insediamento degli Etruschi. Quando i Romani la conquistarono trovarono già una forte identità locale e la usarono per trasformarla in una capitale militare e commerciale. Fu il centro della espansione dell’impero e da allora la sua importanza non è mai venuta meno. I suoi […]

Cantine da visitare Montepulciano

Montepulciano è una città nobile, incastonata tra la Val d’Orcia e la Val di Chiana, una meta assolutamente incredibile che affascina personaggi da tutto il mondo che si affrettano ad acquistare case e terreni proprio qui. Il suo borgo medievale avvolge i visitatori in un’atmosfera unica, il cibo prelibato tipico della zona rende allegro anche […]

Ferragosto nel Mugello, cosa fare

La valle del Mugello è una delle zone più interessanti e belle di tutta Italia: si è avvolti in una natura incontaminata che ha dato ispirazione ad alcuni tra i migliori artisti di tutti i tempi. Qui la storia, la tradizione e la cultura sono fuse in un tutt’uno che riporta immediatamente ogni visitatore in […]

Escursioni sulla Calvana di Prato

La Calvana è una catena montuosa dell’appennino tosco-emiliano caratterizzato da rilievi con altezze comprese tra i 700 e i 916 metri. La catena è lunga circa 15 chilometri e si estende dalla piana pratese fino alla valle del Mugello.  Il massiccio calcareo offre agli amanti delle camminate in montagna, diversi strade dove potersi cimentare con le proprie […]

Dialetto toscano, storia e curiosità

Sappiamo che molti scrittori andarono a “sciacquare i panni in Arno”, soprattutto durante il Risorgimento, per dare a tutta Italia il dialetto parlato da Dante, Petrarca, Boccaccio e colleghi. Base della lingua italiana, il dialetto toscano può essere ancora considerato un dialetto? E quali sono le curiosità legate alla nostra lingua? Lo scopriremo in questo […]