Blog

Alla scoperta di Monte Senario e del suo santuario

monte senario

Il Convento di Monte Senario si trova nel Comune di Vaglia a soli 20 km da Firenze. Vieni con noi alla scoperta di Monte Senario e di uno dei più importanti santuari della Toscana!

La Congregazione degli eremiti di Monte Senario

Nell’ultimo decennio del Cinquecento, Monte Senario è il luogo della vita eremitica dell’Ordine dei Servi di Maria.

Questo posto, consacrato dalla presenza dei primi Padri dell’Ordine, è lo scenario di un vigoroso ritorno alle origini, che esalta l’iniziale componente contemplativa.

Dal 1603 alcuni Eremiti iniziarono la consuetudine di vivere a Monte Senario in maniera più isolata, per un periodo più o meno lungo, in piccole abitazioni o nelle grotte che la tradizione vuole abitate già dai primi Padri dell’Ordine o da altri santi e beati.

Assieme al restauro e all’ingrandimento delle fabbriche preesistenti gli Eremiti curarono, sollecitati dal Granduca di Toscana, il rimboschimento del sacro monte con abeti prelevati a Vallombrosa, Camaldoli, Falterona e Trebbio di Cafaggiolo. Dal 1597 al 1602 ne misero a dimora circa tremila.

La vita austera e la fama di santità degli Eremiti di Monte Senario ben presto attirarono l’attenzione di molti e costituirono motivo d’ispirazione per iniziative indipendenti.

Monte Senario: ecco come arrivare!

Il Convento di Monte Senario si trova nel Comune di Vaglia a circa 20 km da Firenze.

Per raggiungere Monte Senario da Firenze in auto è sufficiente prendere la SS 65 fino a Pratolino e al bivio imboccare la Strada Provinciale che porta direttamente ai piedi del convento.

Per raggiungere Monte Senario in autobus si può prendere la linea locale (nr. 21) che porta a Bivigliano e che parte a Firenze dalla stazione di Santa Maria Novella.

Chi invece ha gambe ben allenate può optare per il tragitto a piedi che parte dalla stazione ferroviaria di Caldine. Il percorso dura circa due ore e mezzo e attraversa la campagna Fiesolana e le montagne Mugellane. Il tragitto di circa 9 chilometri regala la vista di meravigliosi panorami.

Raggiungere Monte Senario in Bicicletta

  • Altitudine: mslm 815
  • Lunghezza: km 11,8
  • Dislivello: metri 541
  • Pend.media %: 4,6
  • Pend.max %: 12-14
  • Inizio salita: Vaglia
  • Traffico: medio-alto
  • Rapporto consigliato: 39/25

La salita “via Pratolino” ha una lunghezza di 11,8 km, e supera un dislivello di 540 metri, per una pendenza media del 4,6%.

La strada è quasi pianeggiante e molto trafficata fino a Fontebuona, mentre la salita del Miglio e il tratto che da Casa al Vento conduce a Monte Senario testano severamente le condizioni di forma e impongono un rapporto agile (39/25).

I tempi medi di ascesa per un cicloamatore oscillano fra i 40 e i 50 minuti e fra un’ora e 1h10’ per un cicloescursionista.

Il versante di Bivigliano è più breve (8,3 km), ma presenta una pendenza media elevata (6,5% circa).

Comunque tu decida di raggiungere Monte Senario ti consigliamo vivamente di fare una visita a questo luogo davvero speciale incastonato nel Mugello. Se vuoi godere anche di piacevoli momenti di relax accompagnati dalla buona cucina toscana ti a spettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort!

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Populonia: la ci­ttà etrusca sul mare

Sulla costa maremmana della Toscana, nei pressi di Piombino, affacciata sul Golfo di Baratti troviamo Populonia: la città-stato etrusca facente parte della Dodecapoli situata in Etruria, unica delle dodici città etrusche sporta sul mare. Durante l’intero periodo di splendore etrusco, Populonia non conobbe mai crisi, continuando a svilupparsi proprio grazie al suo porto, origine di […]

Mare Bello in Toscana? Ecco Dove Andare

La Toscana non è solo una regione ricca di patrimoni culturali e artisti e di buon cibo, ma presenta anche ben 633 chilometri di costa e costituisce l’8% delle coste italiane. La maggior parte della costa è balneabile e ci sono anche dei parchi marini. Secondo le valutazioni di Legambiente e Touring Club, in materia […]

Trippa alla Fior­entina: la Ricetta Tradizionale

La trippa è un ingrediente fino a non molti anni fa molto utilizzato, da alcuni anche considerato una vera prelibatezza, che oggi invece è spesso dimenticato, ad eccezione di alcune trattorie tipiche sparse per l’Italia. Stiamo parlando della trippa, cioè lo stomaco di suini e bovini. Il più utilizzato è il rumine di manzo, cioè […]

Piero della Francesca ad Arezzo: un Itinerario alla scoperta delle Opere del Maestro

Piero di Benedetto de’ Franceschi, conosciuto più comunemente come Piero della Francesca, fu uno degli esponenti più importanti del Rinascimento Italiano e della pittura umanista dell’epoca. Famoso anche per le sue eccelse doti matematiche e geometriche, apportò alla pittura e quindi all’arte in generale, una profonda innovazione: la prospettiva, uno stile artistico poi diffusosi moltissimo […]

Schiacciata fior­entina, il soffice dolce tipico di Carne­vale

Immaginate un giglio scuro che si staglia su un manto candido di zucchero a velo. Dove mai potreste trovarvi se non a Firenze? E non solo: perché la Schiacciata fiorentina è il dolce fiorentino di Carnevale per eccellenza, conosciuto in ogni città toscana. Pur trattandosi di una ricetta semplice, popolare, nata come un arricchimento della […]

Zone del Chianti: Quali Sono e Cosa Vedere

La regione Toscana è ricca di luoghi di interesse, da quelli culturali a quelli marittimi, passando anche per la gastronomia, e tra questi possiamo trovare anche le zone del Chianti. Per colline del Chianti, o anche dette Monti del Chianti, si intende un’area che si estende più di 20 km, compresa tra le province di […]

Trattorie Firenze: Storia, Curiosità e Elenco delle Migliori

La città di Firenze è da sempre famosa per il suo patrimonio artistico e culturale e fu anche capitale dal 3 febbraio 1865 al 3 febbraio 1871. Un’altra tradizione importante di questa città, e della Toscana in generale, sono però anche le trattorie tipiche. Si tratta di luoghi conviviali in cui mangiare bene, che erano […]

Monteriggioni: cosa vedere e dove mangiare

Nel cuore della “Montagnola Senese”, una zona collinare che abbellisce l’entroterra della provincia di Siena, sorge un borgo che sembra essersi fermato al tempo delle fiabe. Monteriggioni, poche case circondate da una cinta muraria circolare punteggiata da torri di avvistamento. Dall’alto sembra un castello di enormi dimensioni, invece è uno dei pochi testimoni rimasti dell’epoca […]