Blog

Parco Nazionale Foreste Casentinesi: guida alle escursioni

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

A cavallo tra Emilia-Romagna e Toscana è situata un’area dalla rara bellezza, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Scopri la guida alle escursioni!

Il bellissimo Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Nel cuore della Toscana il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi copre una vasta area territoriale toccando ben 11 comuni delle 3 province di Forlì-Cesena, Arezzo e Firenze.

Rappresenta una meravigliosa cornice naturale ricca di flora e di fauna.

Nella storia il Parco è stato luogo di vita e di lavoro, numerosi ruderi e borghi abbandonati al suo interno attestano un passato molto fiorente. Attualmente il Parco conta al suo interno circa 1.500 residenti.

Non trattandosi di alta montagna è tranquillamente fruibile in tutte e 4 le stagioni, ove ciascuna ha la propria peculiarità paesaggistica.

Tra le specie in esso presenti vi sono il lupo dell’Appennino settentrionale e 5 specie di ungulati:

  • Cinghiale;
  • Capriolo;
  • Daino;
  • Cervo;
  • Muflone.

Gli alberi e le sorgenti delle Foreste Casentinesi

Il territorio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi si presenta prevalentemente montuoso, con un limite altitudinale posto ai 1.658 m del Monte Falco.

La porzione situata in provincia di Firenze si estende dai monti Falterona e Falco a sud, attraverso il passo della Colla dei Tre Faggi fino alle pendici meridionali del M. Lavane a nord.

Tra le sorgenti è da menzionare quella dell’Arno, a 1.358 m sulle pendici meridionali del Monte Falterona.

I boschi sono costituiti da un notevole numero di latifoglie decidue a dominanza di castagno puro o in associazione con cerro e carpino nero. A queste specie si possono associare anche carpino bianco, orniello, acero opalo, acero campestre.

Parco Nazionale Foreste Casentinesi: guida alle escursioni

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi offre una ampia scelta di escursioni a piedi tra sentieri e percorsi ad anello.

Preparare zaino e scarponi e partire per un’escursione nelle Foreste Casentinesi significa immergersi all’interno di ambienti dalla natura incontaminata e foreste millenarie.

Gli amanti del trekking potranno scegliere tra una serie di percorsi strutturati sia a tappe (con necessità di transfer) che ad anello (da percorrere zaino in spalla).

Se volete orientarvi al meglio nella scelta del sentiero adeguato alle vostre esigenze ecco una pratica guida alle escursioni nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi.

Anello 1 – L’Acquacheta e l’Alto Tramazzo

Primo Giorno: S. Benedetto in Alpe – Eremo dei Toschi
11 km, 550 m di dislivello in salita, 5 ore di percorrenza

Secondo Giorno: Eremo dei Toschi – Lago di Ponte
15 km, 650 m di dislivello in salita, 6 ore di percorrenza

Terzo Giorno: Lago di Ponte – Eremo dei Toschi
8 km, 400 m di dislivello in salita, 4 ore di percorrenza

 

Anello 2 – Antichi Sentieri

Primo Giorno: Corniolo – Le Fontanelle
11 km, 900 m di dislivello in salita, 5.5 ore di percorrenza

Secondo Giorno: Le Fontanelle – Campigna
12 km, 300 m di dislivello in salita, 4 ore di percorrenza

Terzo Giorno: Campigna – Corniolo
7 km, 50 m di dislivello in salita, 2.5 ore di percorrenza

 

Anello 3 – Le Terre dei Monaci

Primo Giorno: Eremo di Camaldoli – La Burraia
11 km, 650 m di dislivello in salita, 5.5 ore di percorrenza

Secondo Giorno: La Burraia – La Chiusa
8 km, 150 m di dislivello in salita, 4 ore di percorrenza

Terzo Giorno: La Chiusa – Eremo di Camaldoli
13 km, 750 m di dislivello in salita, 6 ore di percorrenza

Se anche tu sei un amante di sentieri, escursioni e natura ti aspettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Gli artisti del secondo Rinascimento

Nel corso del Quattrocento si verifica in Italia un vasto rinnovamento culturale che prende il nome di Rinascimento. Scopri con noi quali sono i più grandi artisti del secondo Rinascimento!

Cosa fare a Ferragosto 2019 nel Mugello

Si avvicina anche quest’anno uno dei momenti più attesti dell’estate: Ferragosto! Scopri con noi cosa fare a Ferragosto 2019 nel Mugello!

La Fiera Calda di Vicchio 2019: info e programma

Ogni anno a Vicchio si svolge un’antica festa legata alle tradizioni di questo bellissimo paese nel Mugello. Scopri con noi tutte le info e il programma della Fiera Calda di Vicchio 2019!

Dove imparare ad andare a cavallo vicino a Firenze

Per diventare buoni cavalieri non è necessario iniziare a praticare l’equitazione in tenera età, per questo l’equitazione è uno sport che presenta aspetti senza dubbio attraenti per tutti. Ecco quali sono i migliori posti dove imparare ad andare a cavallo vicino a Firenze!

Quali sono i migliori dolci tipici della Toscana?

I dolci toscani rappresentano una parte fondamentale della cultura culinaria regionale. Genuini, gustosi e ancora più buoni se accompagnati da un buon bicchiere di Vin Santo. Scopri con noi quali sono i migliori dolci tipici della Toscana!

Sagra del Cinghiale e del Tortello a Borgo San Lorenzo: tutte le info

I tortelli mugellani col ripieno di patate racchiudono un’autentica ricetta tradizionale toscana. Non c’è occasione migliore per gustarli che alla Sagra del Cinghiale e del Tortello a Borgo San Lorenzo: scopri tutte le info!

Breve guida su come degustare l’olio extravergine d’oliva

Come il vino anche l’olio extra vergine d’oliva viene degustato e valutato secondo regole precise. Scopri in questa breve guida come degustare l’olio extravergine d’oliva!

Convento Bosco ai Frati Mugello

Nel bellissimo comune toscano di San Piero a Sieve è situato il famoso Convento Bosco ai Frati del Mugello. Scopri con noi la sua storia!