Blog

Marrone del Mugello: una specialità davvero gustosa!

marroni del mugello

Ottobre in Toscana è il tempo della raccolta delle castagne: nel Mugello in particolare esiste un tipo di castagna diverso dalle altre, il Marrone. Scopri la sua storia e le sue proprietà!

Caratteristiche del Marrone del Mugello

Il Marrone, a differenza dellacastagnache si raccoglie selvatica nei boschi, è ottenuto da un albero coltivato: a caratterizzarlo sono le dimensioni maggiori e la polpa bianca più dolce, è facile da pelare e non è particolarmente farinoso o astringente. Possiede briosità di nocciola, vaniglia e mandorla, con un leggero aroma di pane fresco.

Storia e Coltivazione del Marrone

La coltivazione dei Marroni in Mugello è nota fin dai tempi dell’impero romano ma è solo a partire dal Medioevo che si hanno notizie certe della sua diffusione in questa zona e dell’importanza assunta nell’alimentazione. Costituiva infatti un’importante risorsa economica e fu denominato “Albero del Pane” per via del frequente consumo da parte dei contadini.

Tuttavia nei primi del novecento ci fu una grave crisi, data da due malattie, le quali colpirono gli alberi di castagno, obbligando le aziende a dover annullare la produzione.

Solo negli anni ottanta, grazie ad un rinnovato interesse, è stata ripresa questa cultura, salvaguardando i castagni e riprendendone la lavorazione.

La coltivazione avviene soprattutto nei comuni di Marradi, Palazzuolo sul Senio e Dicomano ma interessa anche parte di Borgo San Lorenzo, Firenzuola, Londa, Rufina, San Godenzo, Scarperia e Vicchio: gli alberi vengono coltivati in modo naturale senza aggiunta di fitofarmaci o additivi chimici.

La raccolta, fatta a mano, avviene tra ottobre e novembre: parte dei marroni viene venduta, parte viene essiccata per essere conservata o usata per produrre la farina.

Marrone del Mugello: denominazione IGP

Il Marrone del Mugello possiede il marchio di indicazione geografica protetta, meglio noto con l’acronimo IGP.

Questa etichetta viene attribuita dall’Unione Europea a quei prodotti agricoli e alimentari per i quali una determinata qualità, o un’altra caratteristica dipende dall’origine geografica, e la cui produzione, trasformazione e/o elaborazione avviene in un’area geografica determinata.

“Marron Buono di Marradi”

Marradi è la patria del “Marron Buono”: numerosi sono i versanti delle colline coperti da castagneti che, come dei giardini ben curati, interrompono l’uniformità della vegetazione spontanea.

L’amore per questa pianta e la volontà di creare un progetto che la rappresentasse in tutti i suoi aspetti hanno fatto nascere laStrada del Marrone del Mugello di Marradi: un consorzio di aziende, con sede a Marradi, che offre la possibilità di un vero e proprio viaggio alla scoperta del marrone e del suo territorio.

In questa località, infatti, vengono organizzate visite nei boschi di castagni o all’interno delle aziende per vedere come si lavorano i marroni, oltre a vere e proprie degustazioni mentre per conoscerne la storia è nato il Centro di Documentazione sulla Castanicoltura.

Noi vi consigliamo anche un giro per i negozi di artigianato del luogo che vendono bellissimi oggetti intagliati in legno di castagno!

Ti Aspettiamo nel Mugello per Gustare i Marroni

Se amate la buona tavola non potete perdere le numerose sagre del Mugello che si svolgono tra ottobre e novembre, dove potrete assaggiare la famosa Torta di Marroni o i marrons glace. Se volete scoprire tutto il gusto dei Marroni vi aspettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

I modi di dire fiorentini più comuni

Passeggiando per le strade di Firenze si possono sentire molte espressioni vernacolari tipiche del capoluogo toscano. Tra storia e leggende, scopriamo insieme non solo quali sono i modi di dire più comuni, ma anche da dove hanno avuto origine.

Tre salumi toscani che non puoi perderti!

Spesso nei ristoranti e nelle osterie toscane il cameriere vi consiglia di prendere come antipasto un tagliere di formaggi e salumi toscani. Il consiglio è sempre ben accetto anche perché alcuni di questi buonissimi insaccati sono imperdibili e non facili da trovare in altre regioni! Scopriamo insieme tre tra i migliori salumi toscani!

Le 4 piazze più belle di Firenze

Visitare Firenze e selezionare poche cose da vedere perché magari si ha poco tempo e si vuole tornare a rilassarsi nelle colline toscane non è facile, per questo vi consigliamo noi le quattro piazza più belle di Firenze!

Pinocchio, una storia Toscana

Pinocchio è uno dei libri più letti al mondo, scopriamo insieme alcune curiosità e dove è possibile vivere ancora, in Toscana, la magia del burattino più avventuroso della storia!

5 consigli per un picnic perfetto in Toscana

La stagione primaverile invita a passare più tempo possibile all’aria aperta, specialmente se vi trovate nella bellissima campagna toscana. Per organizzare un pic nic, e quindi approfittare fino in fondo di una gita outdoor, servono alcuni piccoli accorgimenti, e noi condivideremo 5 principali consigli da seguire!

Calcio Fiorentino, lo sport di Firenze

Sembra incredibile ma ogni città in Toscana ha la propria tradizione sportiva spesso in concomitanza con il Santo patrono della città. A Firenze infatti il giorno di San Giovanni Battista, Santo patrono della città si celebra la partita finale del Calcio storico.

Ricciarelli, il dolce senese per eccellenza senza glutine e senza latte!

Quando si pensa alla buonissima cucina tradizionale Toscana non si immagina che esistono anche delle ricette addirittura senza glutine e senza latte. Oggi giorni le intolleranze sono sempre più diffuse e di conseguenza il mercato crea alimenti appositamente privati di glutine e latte ma ci sono alcuni dolci che già lo sono da tradizione come […]

Una breve guida alle mura più belle della Toscana

La Toscana, come del resto tutta l’Italia, fino all’Unità è stata divisa in più regni ognuno indipendente dall’altro e ognuno pronto a difendersi. A ricordo dei tempi di divisione e lunghe lotte rimangono meravigliosi borghi e città fortificate con le loro alte mura sparsi per tutta la Toscana.