Blog

Stai programmando un viaggio in Toscana nel 2016?

mugcampo

2016 è gia qui, e mentre siamo a casa a mangiare gli avanzi del panettone e riempiendo la nostra agenda con gli appuntamenti di lavoro, il pensiero di ciò che ci porterà quest’anno riempie le nostre giornate. Ogni anno a Villa Campestri Olive Oil Resort, cerchiamo di darvi qualche consiglio utile per realizzare un viaggio indimenticabile con approccio pratico per viaggiare in Toscana. Aiutare i nostri ospiti per vedere ciò che vediamo, e coinvolgerli nella nostra vita di tutti i giorni è il nostro miglior impegno. Dal fare la pasta fresca, all’imparare l’arte dell’apicoltura o dipingere le colline del Mugello, dove ci si trova.

Riapriremo il prossimo 18 Marzo 2016 e speriamo di vedervi qui a Villa Campestri per un’esperienza indimenticabile. 

Dal momento che questa è la nostra casa, vogliamo condividere con voi i migliori consigli di viaggio per chi vuole visitare la Toscana.  Date un’occhiata ai seguenti suggerimenti per sfruttare al massimo la tua vacanza in toscana nel 2016.

Vola con pochi soldi! Ci sono tantissimi voli oggi che collegano le più grandi città europee con la Toscana (Firenze e Pisa). Le nostre migliori risorse per trovare un volo che costi poco sono Google flights, lastminute.com e cheapflightsuk. È possibile scaricare le applicazioni.

Prenotate in anticipo il vostro hotel per ottimi affari! Se è vero che a volte è possibile trovare una camera a buon mercato dell’ultimo minuto, nel 2015 abbiamo visto un arrivo di turismo in Italia che non abbiamo mai sperimentato negli anni scorsi. La cosa migliore (e meno stressante) è prenotare con largo anticipo ed assicurarvi una camera per tempo.

Vedere l’arte senza rompere le tasche. In città come Firenze, ci sono talmente tanti musei importanti che può essere costoso visitarli tutti. Per fortuna ci sono modi per risparmiare soldi per vedere alcune delle attrazioni più importanti, come ad esempio la Firenzecard, che include il biglietto di ingresso + biglietto per mostre + 1 accesso prioritario per ogni museo del Circuito Firenzecard per 72 ore. Anche per coloro che vogliono vedere il Duomo, acquistate il biglietto cumulativo che costa 15 euro e comprende il Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore, la Cupola del Brunelleschi, il Campanile di Giotto, il Battistero di San Giovanni, le Rovine di Santa Reparata. Lo stesso vale per la città di Siena. Considerate che la prima Domenica di ogni mese, i musei statali sono aperti al pubblico gratuitamente!

The New Duomo Museum in Florence. Photo credit: Wikimedia Commons

Ora che i prezzi della benzina sono più bassi, noleggiate una macchina! Qualcuno potrebbe dire che la guida in Italia è uno sport per spettatori (che può essere vero), ma se si vuole veramente vedere il meglio della Toscana, hai bisogno di una macchina. In questo modo, è possibile scoprire città e villaggi nascosti (come Monteriggioni, Scarperia, Trequanda, Petroio) ed essere indipendenti allo stesso tempo.

A meno che non siete a Firenze o Siena, i servizi pubblici possono essere inaffidabili nelle campagne. Quando si visitano le città più grandi, parcheggiate solo in parcheggi autorizzati nel centro storico oppure lasciate la macchina sui viali di circonvallazione intorno alla città e scoprite la città a piedi, o se siete nella nostra località, è possibile lasciare l’auto presso la stazione ferroviaria di Borgo San Lorenzo e prendere il treno che arriva in Santa Maria Novella in 39 minuti. Tenete a mente le regole in modo da non essere passibili di multa: i limiti di velocità sono 50 chilometri all’ora nelle aree urbane, 90 km / h in strade secondarie, 110 km / h superstrade, a 130 km / h sulle autostrade. Altri suggerimenti sui parcheggi qui.

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Autunno in Mugello: tra natura, arte, sport e prodotti tipici

altL’Autunno è una stagione magica per la Toscana: la natura si tinge di mille colori, l’aria si fa più tepida e la luce assume sfumature dorate. Un periodo ideale per una vacanza in Mugello, dove natura e storia fanno da protagoniste, e dove è possibile praticare sport all’aria aperta.

Ragù di cinghiale: la ricetta toscana per eccellenza

In Italia il cibo è culto e, a seconda della regione, i piatti tradizionali possono variare, dai tipici piatti di pasta, come tagliatelle lasagne e gnocchi, a specialità quali formaggi e dolci fino ad arrivare alla famigerata ricetta toscana del ragù di cinghiale.

La Ricetta Classica per la Torta di Mele

E’ Tempo di Mele qui a Campestri e le temperature che iniziano ad abbassarsi aumentano la voglia di coccole, magari gustando uno squisito dolce fragrante fatto in casa. Ecco per voi la ricetta classica per una Torta di Mele deliziosa!

La Via del Latte nel Mugello

altTra i prodotti tipici più conosciuti del Mugello c’è sicuramente il latte: in queste terre infatti, le mucche vengono allevate in pascoli aperti, nutrite con foraggi di qualità, e questo permette di ottenere un latte buono e genuino.

Scopri San Piero a Sieve nel Mugello

Il Mugello è un territorio ricco di numerosi borghi medievali dall’incredibile fascino. Vieni con noi alla scoperta di San Piero a Sieve!

Foliage in Toscana: Scopri l’Autunno nei Boschi più Belli

Quando arriva l’autunno il bosco cambia colore e la natura crea spettacolari paesaggi in cui diventa magico immergersi. È il fenomeno del Foliage che in Toscana regala emozioni davvero uniche. Vivi il Foliage in Toscana e scopri l’autunno nei boschi più belli.

Perché il Pane Toscano è senza sale?

Il pane in tutta Italia è un alimento fondamentale, sempre presente sulla tavola a pranzo e cena. Ma ogni regione ha le sue specialità, scopri assieme a noi le caratteristiche del pane toscano e perché è senza sale.

Tortello di patate: da piatto povero a simbolo della cucina del Mugello

Il tortello di patate è un piatto che fa parte della tradizione culinaria del Mugello. Nato in principio come piatto povero oggi è una vera e propria specialità gastronomica relizzata in numerose varianti dagli chef toscani. Scopri con noi le caratteristiche del tortello di patate del Mugello!