Blog

Palazzo Pitti e l’Arte fiorentina

Palazzo Pitti e l'Arte fiorentina di Villa Campestri

Firenze è famosa in tutto il mondo per essere la “culla del Rinascimento”. Da secoli la sua bellezza e il suo patrimonio artistico meravigliano turisti e viaggiatori.

Tra i grandi palazzi presenti in città uno su tutti è davvero esemplare: Palazzo Pitti.

Palazzo Pitti a Firenze attraverso i secoli

Questo enorme palazzo è tra i più grandi esempi architettonici di Firenze.

In origine il palazzo fu costruito dalla famiglia Pitti nel 1457 su disegno di Filippo Brunelleschi e realizzato dal suo allievo Luca Fancelli.

La costruzione originale di Palazzo Pitti prevedeva soltanto la parte centrale dell’edificio attuale, composto dalle 7 finestre centrali al primo piano. Nel 1549 il palazzo fu venduto ai Medici divenendo la residenza della famiglia granducale.

Nel 1560 Bartolommeo Ammannati progettò e realizzò l’ampio e sfarzoso cortile ed aggiunse le due ali laterali. In seguito Cosimo II de’ Medici fece ampliare e aprire il piazzale antistante.

Il palazzo si affaccia sul famoso Giardino di Boboli dove l’Ammannati realizzò la grotta con decorazioni fantastiche e giochi d’acqua.

Visitare Palazzo Pitti significa ripercorrere lo sfarzo e lo splendore di un’epoca lontana.

Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli

Palazzo Pitti è situato sulle pendici della collina su cui si trova il Giardino di Boboli.

Il Giardino di Boboli è un parco storico di Firenze ed è connesso sia con Palazzo Pitti che col Forte di Belvedere.

Il giardino è uno dei più importanti esempi al mondo di giardino all’italiana ed è un vero e proprio museo all’aperto, per l’impostazione architettonico-paesaggistica e per la collezione di sculture che vanno dalle antichità romane al XVI e XVII secolo e qualcuna anche moderna.

Palazzo Pitti: orari e musei

Al suo interno Palazzo Pitti accoglie vari musei, tra cui:

La Galleria Palatina, pinacoteca con più di 500 dipinti di Sanzio, Rubens, Tintoretto, Tiziano, ecc;
La Galleria d’Arte Moderna, che accoglie pittori italiani dal Settecento al Novecento;
Il Museo degli Argenti, che possiede una raccolta di oggetti preziosi appartenuta ai Medici;
La Galleria del Costume, museo italiano della moda.

Nel Padiglione della Meridiana si può ammirare la Collezione Contini Bonacossi con opere di Duccio da Boninsegna e Goya.

Il Museo delle porcellane, invece, rimane all’interno del Giardino dei Boboli, dietro Palazzo Pitti.
I musei di Palazzo Pitti sono visitabili nei seguenti orari di apertura:
Da martedì a domenica, ore 8.15-18.50
Chiusura: tutti i lunedì; 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre

Dove comprare i biglietti per Palazzo Pitti

Per visitare i musei di Palazzo Pitti è possibile acquistare i biglietti direttamente all’ingresso delle relative strutture.

A volte però la coda in biglietteria è molto lunga, per questo vi segnaliamo che i biglietti per Palazzo Pitti sono acquistabili anche online all’indirizzo www.b-ticket.com/b-ticket/uffizi

E’ possibile prenotare il biglietto e l’orario di ingresso telefonando a Firenze Musei: Tel. (+39) 055294883

Visitare Palazzo Pitti è un’esperienza davvero unica.

Il Polo Museale Fiorentino e Palazzo Pitti sono facilmente raggiungibili da Villa Campestri Olive Oil Resort.

Vi aspettiamo quindi per darvi ulteriori consigli per rendere indimenticabile la vostra visita a Palazzo Pitti!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Gli artisti del secondo Rinascimento

Nel corso del Quattrocento si verifica in Italia un vasto rinnovamento culturale che prende il nome di Rinascimento. Scopri con noi quali sono i più grandi artisti del secondo Rinascimento!

Cosa fare a Ferragosto 2019 nel Mugello

Si avvicina anche quest’anno uno dei momenti più attesti dell’estate: Ferragosto! Scopri con noi cosa fare a Ferragosto 2019 nel Mugello!

La Fiera Calda di Vicchio 2019: info e programma

Ogni anno a Vicchio si svolge un’antica festa legata alle tradizioni di questo bellissimo paese nel Mugello. Scopri con noi tutte le info e il programma della Fiera Calda di Vicchio 2019!

Dove imparare ad andare a cavallo vicino a Firenze

Per diventare buoni cavalieri non è necessario iniziare a praticare l’equitazione in tenera età, per questo l’equitazione è uno sport che presenta aspetti senza dubbio attraenti per tutti. Ecco quali sono i migliori posti dove imparare ad andare a cavallo vicino a Firenze!

Quali sono i migliori dolci tipici della Toscana?

I dolci toscani rappresentano una parte fondamentale della cultura culinaria regionale. Genuini, gustosi e ancora più buoni se accompagnati da un buon bicchiere di Vin Santo. Scopri con noi quali sono i migliori dolci tipici della Toscana!

Sagra del Cinghiale e del Tortello a Borgo San Lorenzo: tutte le info

I tortelli mugellani col ripieno di patate racchiudono un’autentica ricetta tradizionale toscana. Non c’è occasione migliore per gustarli che alla Sagra del Cinghiale e del Tortello a Borgo San Lorenzo: scopri tutte le info!

Breve guida su come degustare l’olio extravergine d’oliva

Come il vino anche l’olio extra vergine d’oliva viene degustato e valutato secondo regole precise. Scopri in questa breve guida come degustare l’olio extravergine d’oliva!

Convento Bosco ai Frati Mugello

Nel bellissimo comune toscano di San Piero a Sieve è situato il famoso Convento Bosco ai Frati del Mugello. Scopri con noi la sua storia!