Blog

Pane Toscano Storia e Tradizioni

Il pane toscano con Villa Campestri Olive Oil Resort

Il pane toscano è una specie di marchio di fabbrica da sempre: basterebbe assaggiarne un pezzo per capire che si è arrivati in Toscana.

Infatti la storia del pane sciocco, ovvero senza sale, risale alla notte dei tempi: già in documenti di epoca romana, tra cui meritano essere ricordati gli scritti di Tito Livio, si parla della Toscana e della sua produzione di pane e di frumento.

Oramai, dopo così tanti secoli, il pane sciocco è diventato sinonimo stesso di questa regione e le leggende sulla sua nascita non si contano più. Vediamo qui di seguito di capire qualcosa in più sul pane toscano e la sua storia.

La nascita del pane sciocco: tra mito e realtà

Secondo la tradizione tutto sarebbe nato, tanto per cambiare, da una disputa tra pisani e fiorentini, nel dodicesimo secolo.

Quello che è certo è che già nel diciassettesimo canto del paradiso della Divina Commedia, Dante fa riferimento al pane sciocco.

Infatti messer Cacciaguida, trisavolo di Dante stesso, profetizza al Sommo Poeta un futuro esilio in cui egli sarà costretto a mangiare il pane con il sale.

«Tu proverai sì come sa di sale

lo pane altrui, e come è duro calle

lo scendere e ‘l salir per l’altrui scale.»

Per quanto riguarda i documenti storici la produzione di pane senza sale viene accertata già nel Cinquecento da uno scritto di Pierandrea Mattioli.

Nel 1765 Saverio Manetti descrive la preparazione del pane toscano soffermandosi sull’assenza di sale, sull’uso del lievito naturale, chiamato “formento”, con pasta inacidita che veniva mantenuta nelle madie in mezzo alla farina.

Il pane è stato sempre centrale nella vita di tutti i ceti sociali e la lavorazione dello stesso ha seguito scrupolosamente la tradizione, attraverso i secoli.

Si dice che la mancanza di sale non sia stata una scelta concettuale, ma piuttosto una conseguenza dell’alto prezzo del sale che doveva essere destinato alla conservazione della carne.

In ogni casa colonica, al tempo, si potevano trovare entrambi gli elementi principali della produzione: il forno a legna per la cottura e la madia.

Il Pane tra Tradizione e Modernità

In Toscana la tradizione è legge e la produzione del pane non fa eccezione: la lavorazione di questo alimento fondamentale è infatti arrivata ai nostri giorni senza sostanziali variazioni.

Il pane toscano che possiamo assaggiare oggi è lo stesso di quello che veniva mangiato da Dante Alighieri e dal Boccaccio e che vediamo raffigurato in molte miniature medievali.

La produzione infatti ha mantenuto tutte le sue caratteristiche originali grazie alla centralità che il pane ha sempre avuto nella vita contadina.

Le proprietà benefiche, più o meno realistiche, che vengono riconosciute a questo tipo di pane sono davvero tantissime, tanto che visitando la Toscana non è raro ascoltare un motto che recita: “pane di buon grano tiene il medico lontano“.

Ancora oggi quindi il pane toscano ha una crosta chiaroscura e la mollica compatta, friabile e porosa.

Il sapore è ovviamente insipido e si dimostra ideale per accompagnare i salumi.

Nel 2016, il pane toscano ha ottenuto il riconoscimento DOP, con la direttiva europea 2016/58/UE, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale della Unione europea il 4 marzo.

Vieni nel Mugello per Gustare il Pane Toscano

Se ami la buona cucina locale e vuoi gustare tutta la fragranza del pane toscano senza sale ti aspettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Alla scoperta di Pienza

Pienza raramente rientra fra le più comuni mete turistiche di chi visita la Toscana. Davanti a Firenze, Pisa o Siena, chi si perderebbe nelle campagne della Val d’Orcia per andare alla scoperta di una cittadina di provincia? Eppure ci sarà un motivo se l’intero comune nel 1996 è divenuto Patrimonio Unesco! Siamo in provincia di […]

Pane Toscano Storia e Tradizioni

Il pane toscano è una specie di marchio di fabbrica da sempre: basterebbe assaggiarne un pezzo per capire che si è arrivati in Toscana. Infatti la storia del pane sciocco, ovvero senza sale, risale alla notte dei tempi: già in documenti di epoca romana, tra cui meritano essere ricordati gli scritti di Tito Livio, si […]

Vicchio di Mugello: Storia e Cosa Vedere

Il Mugello è una valle a Nord di Firenze particolarmente amata per i suoi paesaggi mozzafiato. Oramai il nome Mugello è indissolubilmente legato al circuito in cui corrono le Moto GP, ma in questa zona vi è ben altro da visitare. Vicchio, ad esempio, è un comune del Mugello, completamente immerso nella campagna Toscana, e […]

Santuari in Toscana: Scopriamoli Assieme

La vita stressante degli ultimi anni ha riportato tutti noi a riscoprire il mondo spirituale, l’armonia con il creato e tutto ciò che ci riconduce ad una vita più sana, nel senso più ampio del termine. Sono molte le persone che amano dedicarsi a dei veri e propri pellegrinaggi cercando di unire la vita spirituale, […]

Dove posso mangiare una vera bistecca fiorentina con eccellente rapporto qualità/prezzo?

La bistecca alla fiorentina è un classico della cucina toscana, conosciuta in tutto il mondo.Scopri con noi quali sono i tempi di cottura ideali e dove mangiare una vera bistecca alla fiorentina!

5 Idee per un matrimonio campestre

Organizzare un matrimonio può rivelarsi la parte migliore o peggiore di tutto questo magico periodo; a volte nemmeno quando si ingaggia un wedding planner le cose risultano semplici, figuriamoci quindi quando si fa da sé!È inutile nasconderlo, specialmente per le donne, nella maggior parte dei casi si ha molto bene in mente che cosa si […]

Gli artisti rinascimentali vissuti a Firenze

Situata nel cuore della Toscana, Firenze è una delle città più belle e visitate al mondo. La culla del Rinascimento ancora oggi ospita i capolavori di grandi artisti rinascimentali che a Firenze hanno lavorato e vissuto.

Antichi Mulini Toscani: Dove Sono e Cosa Vedere

I mulini sono costruzioni che riescono sempre ad affascinare l’immaginario collettivo. Queste strutture infatti riportano immediatamente a scenari fantastici che albergano nella mente di ognuno di noi. Mulini a vento, a spinta animale o ad acqua, il fascino non cambia. Venivano costruiti per macinare farina, cereali e malto grazie alla loro mola, la ruota in […]