Blog

Passo della Futa: Dov’è e Cosa Vedere nei Dintorni

Dov'è il Passo della Futa con Villa Campestri Olive Oil Resort

Alcuni tratti dell’Italia hanno una storia unica che li rende delle mete turistiche appetibili per tutta una serie di ragioni. Luoghi a volte fuori dagli itinerari convenzionali che, però, non vanno minimamente sottovalutati. Anzi, la loro esclusività in tal senso permette di conoscere siti, attrazioni e risvolti storici che danno ulteriore spessore ad un determinato territorio.

Il Passo della Futa rientra in questa categoria grazie a delle caratteristiche specifiche. E sebbene sia il varco più frequentato dell’Appenino, sono in molti a non conoscere i luoghi interesse che definiscono la sua area di competenza. Un tesoro di conoscenze, reperti e testimonianze dal valore inestimabile.

Passo della Futa: dov’è

Come accennato poc’anzi, il Passo della Futa è un valico dell’Appennino tosco-emiliano collocato nei pressi dell’incantevole borgo di Firenzuola.

E’ attraversato dall’ex strada statale 65 della Futa che, a sua volta, si va ad incrociare con l’attuale strada provinciale 116 di Cornacchia, utile per raggiungere per l’appunto Firenzuola.

La sua conformazione paesaggistica divide la vallata del Mugello da quella del fiume Santerno; una prerogativa che si collega ad un passato di un certo spessore.

Difatti, nell’antichità e nell’Alto Medioevo, il passo in questione era l’unico punto d’accesso per le valli del Santerno e quelle del Senio.

Dal 1361 fu fiancheggiato da un altro tratto di spicco, ossia il Passo del Giogo.

L’ultimazione della Strada della Futa avvenne nel 1759 consacrandola come il percorso più trafficato per l’attraversamento dell’Appennino.

Un’importanza logistica e altamente strategica per giungere verso le destinazioni prefissate e che lungo il tragitto, delizia la vista con svariate macchie di vegetazione locale.

Cosa vedere nei dintorni del Passo della Futa

Lungo il Passo della Futa ci sono molteplici punti che valorizzano il passaggio di turisti e pendolari da quelle parti.

Basti pensare al lungo muro che costeggia la percorrenza del tratto in questione rappresentante un’edificazione che anticamente proteggeva i viaggiatori dalle tempeste di neve e dalle forti raffiche di vento. Una testimonianza storica ed architettonica che certifica la centralità di questo valico, da svariati secoli a questa parte, per mantenere ben salde le comunicazioni con le zone limitrofe e i trasporti di beni essenziali per la comunità.

Un altro sito da non perdere è il cimitero militare costruito nel 1969 sulle direttive alla base del progetto dell’architetto tedesco Oesterlen.

Una struttura imponente, sulla sommità di una lussureggiante collinetta, che ospita 30.863 salme appartenenti ai soldati tedeschi caduti durante la Seconda Guerra Mondiale. Un luogo commemorativo dalla profonda valenza storica.

Il Passo della Raticosa

Il Passo della Futa conduce anche ad un’altra destinazione estremamente interessante, soprattutto per gli appassionati delle due ruote.

Si tratta del Passo della Raticosa, un’area dove predominano rilievi montuosi e colline.

Tuttavia, la sua peculiarità principale risiede nell’essere un piacevole punto di sosta per i motociclisti.

Qui, infatti, è possibile trovare ristoro e dare una controllata alla propria moto in totale tranquillità; in aggiunta a ciò, si può interagire con altri rider provenienti da regioni come Toscana ed Emilia-Romagna.

In poche parole, si tratta di una una zona votata al relax e al recupero di quelle energie indispensabili per proseguire il proprio viaggio.

Vieni a scoprire il Passo della Futa

Il Passo della Futa è un luogo davvero affascinante, ancora più bello se lo si raggiunge in sella ad una moto.

Anche in caso tu non sia un amante delle due ruote, guidare la propria auto lungo le curve che conducono a questi bellissimi luoghi è davvero emozionante.

Per visitare il passo della Futa e tutti i dintorni ti aspettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort!

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Idee per Vacanze Estive in Toscana

La Toscana in estate offre moltissimi spunti per andare incontro a vacanze meravigliose. Proprio come in tutte le altre stagioni, a dire il vero. Tradizioni, eventi, paesaggi e attività all’aperto sono solo alcune delle attrattive di questa meravigliosa terra. La campagna, le acque cristalline del Mar Tirreno, i musei, i boschi, i laghi; sono solo […]

Le migliori battute toscane

L’ironia e l’umorismo tipici dei toscani sono riconosciuti in tutto il Paese, e forse anche oltre i confini. In parte dovuti proprio alle caratteristiche della parlata dialettale tipica e in parte per i particolari detti che circolano proprio nei territori della Toscana. Ecco quindi una breve raccolta di modi di dire e battute toscane che […]

Attività nelle vicinanze di Firenze

La Toscana è una regione meravigliosa, piena di attrattive naturali e eventi da non perdere, in ogni stagione, per tutti i tipi di turismo: culturale, enogastronomico, di semplice relax, sportivo, ecologico. Se avete deciso di fare base a Firenze e, poi, pianificare le attività giorno per giorno non avete che da scegliere. Naturalmente, il capoluogo […]

Visitare Arezzo e dintorni

Arezzo è una città molto antica, nata nelle epoche storiche precedenti l’insediamento degli Etruschi. Quando i Romani la conquistarono trovarono già una forte identità locale e la usarono per trasformarla in una capitale militare e commerciale. Fu il centro della espansione dell’impero e da allora la sua importanza non è mai venuta meno. I suoi […]

Cantine da visitare Montepulciano

Montepulciano è una città nobile, incastonata tra la Val d’Orcia e la Val di Chiana, una meta assolutamente incredibile che affascina personaggi da tutto il mondo che si affrettano ad acquistare case e terreni proprio qui. Il suo borgo medievale avvolge i visitatori in un’atmosfera unica, il cibo prelibato tipico della zona rende allegro anche […]

Ferragosto nel Mugello, cosa fare

La valle del Mugello è una delle zone più interessanti e belle di tutta Italia: si è avvolti in una natura incontaminata che ha dato ispirazione ad alcuni tra i migliori artisti di tutti i tempi. Qui la storia, la tradizione e la cultura sono fuse in un tutt’uno che riporta immediatamente ogni visitatore in […]

Escursioni sulla Calvana di Prato

La Calvana è una catena montuosa dell’appennino tosco-emiliano caratterizzato da rilievi con altezze comprese tra i 700 e i 916 metri. La catena è lunga circa 15 chilometri e si estende dalla piana pratese fino alla valle del Mugello.  Il massiccio calcareo offre agli amanti delle camminate in montagna, diversi strade dove potersi cimentare con le proprie […]

Dialetto toscano, storia e curiosità

Sappiamo che molti scrittori andarono a “sciacquare i panni in Arno”, soprattutto durante il Risorgimento, per dare a tutta Italia il dialetto parlato da Dante, Petrarca, Boccaccio e colleghi. Base della lingua italiana, il dialetto toscano può essere ancora considerato un dialetto? E quali sono le curiosità legate alla nostra lingua? Lo scopriremo in questo […]