Blog

Gita a Scarperia e San Piero: cosa vedere nei borghi più belli d’Italia

Il Palazzo Pretorio di Scarperia

Nel Mugello brillano alcuni dei borghi più belli d’Italia

Il paesaggio mugellano è un susseguirsi di graziose colline e acute vette, coltivate con viti, olivi e alberi da frutta. In questo incantevole panorama sono incastonati alcuni dei borghi più belli d’Italia. Leggi i nostri consigli su cosa vedere a Scarperia e San Piero!

Scarperia e San Piero: ecco cosa vedere!

In Toscana, a pochi chilometri da Firenze, tra il rincorrersi delle colline, gli alti cipressi, lo sfondo delle vette e dei passi si estende il territorio del Mugello che riunisce due aree geografiche: il Mugello propriamente detto e l’Alto Mugello o Romagna Toscana.

Nel Mugello troviamo i borghi di San Piero a Sieve, Barberino di Mugello, Scarperia, Borgo San Lorenzo, Vicchio e Dicomano. A nord, fra i crinali del Mugello e i passi che scendono verso Bologna e la Romagna troviamo l’Alto Mugello con Firenzuola, Palazzuolo sul Senio e Marradi.

I borghi nel Mugello offrono una grande quantità di attrazioni e tracce storiche essendo il territorio d’origine della potente famiglia dei Medici. Ecco i nostri consigli su cosa vedere a Scarperia e San Piero!

San Piero a Sieve

Nella zona San Piero a Sieve e Barberino di Mugello ebbe origine la stirpe medicea: la tradizione li vuole poveri carbonai dei boschi mugellani, finché uno di essi divenne medico dando il nome alla casata.

A San Piero a Sieve, tra le tante bellezze, si può ammirare la Fortezza Medicea di San Martino. La costruzione, voluta dal Granduca Cosimo I, ebbe inizio il 30 giugno 1569, ma la sistemazione definitiva dell’imponente fortilizio si deve a Bernardo Buontalenti che portò a compimento l’impresa probabilmente nell’ultimo decennio del ‘500.

Caratterizzata da un circuito irregolare di cortine intervallate da sette baluardi, la fortezza ha un’estensione di circa un miglio; in posizione sopraelevata è collocato il mastio detto “il cavaliere a cavallo”.

All’interno della fortezza vi erano ampi sotterranei, fra i quali pare anche un corridoio che permetteva di raggiungere con i cavalli la Sieve.

Scarperia

Nel cuore di Scarperia invece è situato il bellissimo Palazzo dei Vicari, di impianto trecentesco ma che subì nel corso dei secoli numerose trasformazioni e restauri. La facciata del palazzo raccoglie le tracce del potere mediceo con gli stemmi esposti sulla facciata dei membri della famiglia che ricoprirono in tempi diversi l’importante carica repubblicana.

L’edificio è oggi sede di un prezioso archivio storico e ospita il Museo dei Ferri Taglienti, produzione di cui Scarperia vanta secoli di alta produzione.

Sulla piazza centrale dov’è il Palazzo dei Vicari si trovano l’Oratorio della Madonna di Piazza dove i Vicari con solenne cerimonia prendevano possesso del loro Ufficio e la Propositura dei SS. Jacopo e Filippo.

Ma le cose da vedere a Scarperia e San Piero a Sieve sono talmente tante da meritare un soggiorno nel Mugello, magari nel completo relax di Villa Campestri Olive Oil Resort, gustano una prelibata cucina toscana. Vi aspettiamo nel Mugello!

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Gastronomia Locale e Mercati: Una Guida per Esplorare i Sapori Toscani

La Toscana, terra di colline ondulate, vigneti rigogliosi e uliveti secolari, è rinomata non solo per il suo paesaggio mozzafiato, ma anche per una tradizione culinaria che incanta i palati di tutto il mondo. La gastronomia locale toscana è un viaggio affascinante attraverso sapori autentici, ricette tramandate e ingredienti di prima scelta. Questa guida vi […]

Matrimoni ed Eventi da Favola a Villa Campestri

Nel cuore dell’incantevole paesaggio toscano, circondato da uliveti secolari e colline dolcemente ondulate Villa Campestri è un resort di lusso che promette di trasformare ogni evento in un capitolo indimenticabile della tua vita. Questo gioiello architettonico, che fonde la maestosità del Rinascimento con il comfort moderno, è la location perfetta per chi sogna un matrimonio […]

Scopri i Sapori della Toscana: I Tour Gastronomici di Villa Campestri

Nel cuore pulsante della Toscana, Villa Campestri si rivela come una destinazione imprescindibile per gli amanti della gastronomia. Questa esperienza culinaria, che va oltre il semplice gusto, invita i visitatori a esplorare i segreti dell’olio d’oliva e le delizie delle specialità locali, immergendosi nella ricca tradizione culinaria della regione.

Vivi l’Eccellenza in Toscana: La Magia di Villa Campestri

Nascosta tra le verdi colline della Toscana, VillaCampestri si presenta come un gioiello di raffinatezza, dove il lusso incontra la tradizione. Immersa in un panorama da sogno, tra uliveti centenari e natura incontaminata, questa struttura rappresenta il perfetto connubio tra il fascino dell’antico e il comfort moderno.

I Segreti Dell’Olio Vergine di Oliva: Benefici per la Salute e Consigli

L’olioextravergine dioliva toscano è un gioiello della gastronomia non solo per il suo gusto inconfondibile, ma anche per i suoi numerosi benefici per la salute. Questo prezioso elisir, risultato di una perfetta armonia tra natura e sapienza umana, racchiude segreti che trascendono il suo famoso ruolo in cucina.

Dall’Oliva all’Olio: Il Processo di Estrazione

Il viaggio per la creazione dell’olio extra vergine di oliva toscano è un’arte vera e propria che inizia con la raccolta delle olive e si conclude con la sua degustazione dopo un procedimento che rappresenta l’essenza della tradizione Toscana.

Guida agli Oliveti Toscani: Un Viaggio tra Gusto e Natura

Il paesaggiotoscano, con i suoi estesi oliveti, è una vera e propria culla di varietà e sapori in cui le caratteristiche uniche delle varietà diolive toscane si trasformano in un’olio extra vergine di oliva dal gusto prezioso e inconfondibile.

L’Oro Verde della Toscana: Scoprendo l’Olio Extra Vergine di Oliva

Immergersi nelle colline toscane significa scoprire un patrimonio inestimabile: l’olio extra vergine di oliva. Questo oro verde non è solo un simbolo della tradizione culinaria italiana, ma anche un ponte tra passato e presente, un tesoro che racchiude storie e culture millenarie.