Blog

Le regole da rispettare per produrre Olio Extravergine di alta qualità

Qualità nella produzione dell'Olio di Villa Campestri Olive Oil Resort

La storia dell’origine dell’olio di oliva si divide tra verità e leggenda: per gli Egizi fu introdotto come dono dalla dea Iside, per i greci fu Minerva a far spuntare dalla terra la prima pianta di olivo. Qualunque sia stata la sua origine, ancora oggi è molto importante rispettare la valutazione di qualità nella produzione dell’Olio di Oliva. Scopriamo insieme come!

La Normativa per la qualità nella produzione dell’olio

Il Regolamento 2568 CEE del 1991 è il testo di legge fondamentale per quanto riguarda le caratteristiche degli oli di oliva e degli oli di sansa e per i metodi di determinazione dei parametri chimici collegati.

Il testo è il punto di riferimento per tutto il settore oleario per definire in modo univoco i vari tipi di olio ed i metodi per la verifica della conformità di un campione di olio di oliva alla categoria dichiarata.

Tra i parametri di conformità contemplati dalla normativa molto importanti in questo settore sono acidità, perossidi, cere e analisi dell’ultravioletto.

L’acidità è un parametro importantissimo che ci da informazioni sulla qualità delle olive molite. Attacchi di mosca, cattiva conservazione e altri difetti sul frutto si ripercuotono su questo parametro. L’extravergine deve avere un’acidità inferiore a 0,8 % ma oli di ottima qualità hanno valori non superiori a 0,1-0,2%.

I perossidi invece sono un parametro importante soprattutto in fase di conservazione del prodotto e sono influenzati da luce, temperatura e presenza di ossigeno.

Le cere in genere sono basse su un olio estratto meccanicamente ma posso essere molto più elevate su un olio estratto con solventi, come ad esempio un olio di sansa. Per cui è un parametro principalmente “anti-frode”.

L’analisi dell’ultravioletto ha una doppia valenza sia qualitativa che di conformità.

La Classificazione dell’Olio di Oliva

L’olio di oliva, per la sua composizione equilibrata, svolge un sicuro effetto protettivo sulle arterie, sullo stomaco, sul fegato, consentendo nello stesso tempo, per i suoi caratteri organolettici, una gratificazione del palato.

In base alla Normativa per la qualità nella produzione dell’olio di oliva, esso può essere classificato in:

  • OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
  • OLI D’OLIVA VERGINI
  • OLIO DI OLIVA RAFFINATO
  • OLIO DI OLIVA
  • OLIO DI SANSA DI OLIVA GREGGIO
  • OLIO DI SANSA DI OLIVA RAFFINATO
  • OLIO DI SANSA DI OLIVA

Come riconoscere un Olio Extravergine di Oliva di alta qualità

Presso la nostra Oleoteca a Villa Campestri è possibile effettuare un percorso sensoriale di degustazione dell’Olio che recupera le tracce di un’antica cultura, in gran parte perduta in tutto il mondo, e che qui rivive e prospera grazie alla passione e agli studi di Paolo Pasquali, proprietario dell’Olive Oil Resort.

Durante il corso impareremo la tecnica di annusare, gustare, osservare ed emozionarci alla scoperta delle incredibili note di gusto degli olii di eccellenza, apprenderemo il vero significato della parola “extravergine” e come descriverlo usando correttamente i termini “fruttato”, “amaro” e “piccante”.

Scopriremo come si fa a riconoscere un olio buono da uno difettato e come abbinare correttamente gli Olii con le vostre creazioni in cucina trasformando un piatto comune in qualcosa di straordinario.

Per imparare a riconoscere un Olio Extravergine di Oliva di alta qualità vi aspettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Dove si trova il Mugello? Curiosità su questa terra

Il Mugello è un territorio caratterizzato da un esteso bacino con una stretta striscia pianeggiante lungo la Sieve, una vasta area centrale di colline e un’ampia zona montuosa. Ma dove si trova di preciso il Mugello?

Come conservare l’olio d’oliva

L’olio di oliva è uno degli alimenti cardine della dieta mediterranea. Gustoso, sano e da sempre utilizzato dall’uomo. Scopri con noi come conservare l’olio d’oliva!

I migliori formaggi tipici della Toscana

Un viaggio nel gusto che parte dal famoso Pecorino Toscano e arriva fino ai caprini dell’Alto Mugello. Scopri con noi quali sono i migliori formaggi tipici della Toscana!

Gli artisti del secondo Rinascimento

Nel corso del Quattrocento si verifica in Italia un vasto rinnovamento culturale che prende il nome di Rinascimento. Scopri con noi quali sono i più grandi artisti del secondo Rinascimento!

Cosa fare a Ferragosto 2019 nel Mugello

Si avvicina anche quest’anno uno dei momenti più attesti dell’estate: Ferragosto! Scopri con noi cosa fare a Ferragosto 2019 nel Mugello!

La Fiera Calda di Vicchio 2019: info e programma

Ogni anno a Vicchio si svolge un’antica festa legata alle tradizioni di questo bellissimo paese nel Mugello. Scopri con noi tutte le info e il programma della Fiera Calda di Vicchio 2019!

Dove imparare ad andare a cavallo vicino a Firenze

Per diventare buoni cavalieri non è necessario iniziare a praticare l’equitazione in tenera età, per questo l’equitazione è uno sport che presenta aspetti senza dubbio attraenti per tutti. Ecco quali sono i migliori posti dove imparare ad andare a cavallo vicino a Firenze!

Quali sono i migliori dolci tipici della Toscana?

I dolci toscani rappresentano una parte fondamentale della cultura culinaria regionale. Genuini, gustosi e ancora più buoni se accompagnati da un buon bicchiere di Vin Santo. Scopri con noi quali sono i migliori dolci tipici della Toscana!