Blog

Alla scoperta di Pienza

Pienza raramente rientra fra le più comuni mete turistiche di chi visita la Toscana. Davanti a Firenze, Pisa o Siena, chi si perderebbe nelle campagne della Val d’Orcia per andare alla scoperta di una cittadina di provincia? Eppure ci sarà un motivo se l’intero comune nel 1996 è divenuto Patrimonio Unesco! Siamo in provincia di Siena, in un paesaggio fatto di morbide colline, cipressi, torrenti e stradine alberate… e borghi medievali che sbucano qua e là.

Alla scoperta di Pienza

Fino al XV secolo Pienza era un villaggio chiamato Corsignano.

Ma in quel villaggio era nato Papa Pio II il quale, viaggiando verso il nord nel 1462 e vedendo come era ridotto in miseria il suo luogo nativo, decise di rivalutarlo.

Il villaggio degradato divenne in pochi anni una cittadina ordinata ed elegante, la “città di Pio”, Pienza, appunto.

Ma cosa fece di tanto straordinario Pio II, il quale tra l’altro morì prima di vedere i lavori terminati? Basta andare a Pienza oggi per capirlo.

Cosa vedere a Pienza

L’architetto papale a cui fu affidato il progetto di rivalutazione del posto si ispirò a quella “città ideale” tante volte dipinta e mai realizzata.

E di fatto il centro storico di Pienza richiama un po’ quell’ordine rinascimentale di linee, colori e stili. La piazza principale è contornata da cattedrale, municipio, Palazzo Borgia, Palazzo Piccolomini.

La bellezza rinascimentale della bianca Concattedrale di Santa Maria Assunta si completa con gli interni, semplici nelle decorazioni ma bellissimi di linee gotiche leggere.

Il palazzo comunale è invece più austero, sebbene gli archi e la torre richiamino sempre quella memoria gotica della vicina cattedrale.

Palazzo Piccolomini, di proprietà della famiglia del Papa, presenta un bugnato possente che nasconde, al suo interno, loggiati più leggeri e un bel giardino rinascimentale.

Molto più semplice e austero il piccolo Palazzo Borgia, regalo di Pio II al suo amico cardinale spagnolo, il futuro papa Alessandro Borgia. Attualmente è la sede del vescovo e del Museo Diocesano.

Chiese di campagna e castelli

Pienza è famosa per le sue chiese di campagna, le cosiddette “pievi”.

Molte sono medievali, altre risalgono al XVII e XVIII secolo.

Tra le più belle da vedere:

  • Santi Leonardo e Cristoforo,
  • Santa Maria dello Spino (in località Monticchiello),
  • Santi Vito e Modesto a Corsignano.

Per ammirare il grande complesso monastico del Cinquecento, Sant’Anna in Camprena bisogna prenotare una stanza. Perché oggi è diventato un affascinante agriturismo e domina ancora la valle come in passato.

Molto bello invece il Romitorio, uno dei più antichi conventi di eremitaggio della Toscana. Scavato nella roccia, risale agli inizi del XIV secolo e comprende più vani affacciati sul panorama di Val d’Orcia.

Ma un itinerario nei dintorni di Pienza comprenderà anche la visita ai suoi castelli.

Il bellissimo castello di Spedaletto (XII secolo rimaneggiato nel 1446), il suggestivo Castelluccio dei Bifolchi (XIII secolo) e il ben più moderno castello di Cosona con facciata restaurata a inizio XX secolo.

Pienza, come arrivare

Si arriva a Pienza tramite autostrada A1 con uscita Chiusi-Chianciano Terme e proseguendo per Chianciano per altri 30 km. Oppure, scendendo da Firenze si passa dalla Valdichiana proseguendo per 20 km. Da Siena percorrerete la Statale 2.

Chi arriva in treno scenderà alla stazione di Chiusi-Chianciano Terme e da lì proseguirà con le linee bus regionali.

Gli aeroporti di riferimento sono Firenze e Pisa.

Ti aspettiamo a Villa Campestri per visitare la bellissima Pienza

Se non vedi l’ora di visitare la cittadina di Pienza e le sue attrazioni ti consigliamo di concederti un soggiorno di relax immerso nella campagna toscana e di raggiungere Pienza in giornata, da Villa Campestri Olive Oil Resort dista circa due ore!

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Ristoranti Mugello: una guida completa

I ristoranti di Mugello sono una delle principali attrattive per i turisti e per i visitatori dei vari borghiche questa areasituata a Nord di Firenze offre.

Musei a Firenze con cani: dog sitter per intrattenere gli amici a 4 zampe

Visitare i musei a Firenze insieme ai propricani zampe finalmente si può. In realtà, non è mai esistita una norma che vietasse l’accesso dei visitatori in compagnia dei propri amici a 4 zampe. Infatti, secondo quanto stabilito dal regolamento della polizia veterinaria, è possibile far accedere i propri animali nei luoghi aperti al pubblico, semplicemente […]

Monte Falterona: la Sorgente dell’Arno

L’Arno è il principale fiume della Toscana ed ha una lunghezza di 241 km. È l’ottavo fiume più lungo d’Italia, ma il secondo nella classifica per estensione, dopo il Tevere, se consideriamo l’Italia peninsulare. La sorgente del fiume Arno, definita anche “Capo d’Arno”, si trova sul Monte Falterona, in corrispondenza del comune Pratovecchio Stia, a […]

Frittelle di riso toscane: curiosità e ricetta

Le Frittelle di riso toscane, conosciute anche con il nome di Frittelle di San Giuseppe, insieme alle Zeppole sono il dolce tradizionale della Festa del papà. Allo stesso tempo, essendo un dolce fritto, è molto ricercato e proposto nei ristoranti più rinomati d’Italia. Le origini delle Frittelle di riso toscane risalgono al XV secolo, in […]

Duomo di Siena: Pavimento, Pulpito e tutte le sue Meravi­glie

Fra le grandi opera dell’architettura sacra medievale europea, un posto d’onore lo merita sicuramente il duomo di Siena.La prima parte della costruzione venne probabilmente edificata nella seconda metà del 1100, se si dà credito a notizie successive che parlano di una sua consacrazione nell’anno 1179 da Papa Alessandro III, dopo la pace con Federico Barbarossa. […]

David di Michelangelo a Firenze: storia ed informazioni utili

Il David di Michelangelo è una delle sculture più importanti nel panorama artistico italiano ed internazionale e rappresenta il simbolo della virilità e bellezza maschile. Questa scultura, realizzata in marmo dal celebre Michelangelo Buonarroti, tra il 1501 e il 1504, è conservata nella Galleria dell’ Accademia a Firenze. La statua marmorea rievoca il personaggio biblico […]

Carlo Collodi: il Fiorentino Padre di Pinocchio

Chi non conosce Pinocchio? In effetti, forse il burattino di legno era più noto ai bambini di qualche generazione fa, ma il classico cartone animato Disney, ha fatto sì che non venga dimenticato, anche in questa epoca digitale. Bisogna anche dire che il Pinocchio che in molti abbiamo in mente è proprio quello Disney, che […]

Chianciano Terme, tra Benessere e Turismo

Storia, cultura, natura, benessere: tutto questo è Chianciano Terme. Nelle terre di Siena, tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, fra le dolci colline dei vigneti di Montepulciano, non lontana dallo splendido borgo rinascimentale di Pienza, Chianciano offre al turista che sia un single, coppia o una famiglia, la vacanza ideale. Una località […]