Blog

Thanksgiving e tutto quello che devi sapere!

Thanksgiving Day 2020 con Villa Campestri Olive Oil Resort

Thanksgiving è una festività nord americana sempre più diffusa anche in Europa e in questo articolo illustreremo tutto quello che dovete sapere per non farvi trovare impreparati!

Una storia lunga secoli

La celebrazione del Thanksgiving, ringraziamento in italiano, ha una lunga tradizione. La storia parla di del primo ringraziamento festeggiato dai pellegrini a Plymouth, in Massachusetts, nel 1621.

I pellegrini arrivati nel Nuovo Mondo si erano portati dalle loro terre i semi e gli animali nativi che sfortunatamente non sopravvissero al clima americano.

Furono gli indiani d’America, il popolo autoctono degli Wampanoag, a offrire i loro semi e i loro animali, tra cui il famoso tacchino, ai pellegrini a assicurarli un raccolto propizio e la sopravvivenza.

I pellegrini decisero di ringraziare il Signore per il loro raccolto fortunato e da quel momento in poi la festa divenne sempre più diffusa e importante negli Stati Uniti e in Canada.

Date da ricordare del Thanksgiving

Il Thanksgiving negli Stati Uniti si festeggia l’ultimo giovedì del mese di novembre.

Nella storia degli Stati Uniti due presidenti sono stati particolarmente importanti per definire questa celebrazione:

  • George Washington proclamò la festività nel 1789
  • Abraham Lincoln disciplinò la festa ogni ultimo giovedì di novembre nel 1863

Thanksgiving oggi

La festa del ringraziamento è tuttora un’occasione di ringraziamento e gratitudine per quello che abbiamo e per riunire la famiglia intorno ad un tavolo.

Negli Stati Uniti è una festività nazionale, scuole e uffici chiudono per permettere a tutti di riunirsi con la propria famiglia e preparare un grande pranzo.

Cosa mettere in tavola per festeggiare il Ringraziamento

Per una festa tradizionale del Ringraziamento in tavola non possono mancare queste delizie:

  • tacchino
  • salsa di mirtilli
  • patate
  • patate dolci al forno
  • pasticcio di carne
  • verdura
  • torta di zucca

Il tacchino è la croce e la delizia di ogni pranzo del Ringraziamento.

I tacchini sono volatili grandi e vengono serviti ripieni, la preparazione non solo richiede molta esperienza ma anche molto tempo!

Una vera prova del cuoco per tutte le famiglie americane!

Una curiosità sul Thanksgiving: i tacchini graziati dal Presidente

Negli anni ci sono state molte discussioni sulla vita dei tacchini e il loro consumo massivo per la festività.

Molti allevatori mandavano come dono alla Casa Bianca dei tacchini, così tanti che poi il Presidente degli Stati Uniti non sapeva cosa farci.

Negli anni ’80 è iniziata la tradizione di graziare due tacchini ovvero non sacrificarli per il banchetto ma lasciarli vivere per tutta la loro vita in fattoria.

Quello che forse non sapevi è che ogni anno sul sito della Casa Bianca si può votare il nome preferito del tacchino!

Nel 2018 i tacchini salvati si chiamavano Peas e Carrots (piselli e carote) e sono stati graziati in una cerimonia ufficiale dal Presidente Donald Trump.

I tacchini del 2019 invece si chiamavano Bread e Butter (pane e burro).

La festa del ringraziamento in Europa

In Europa i vari cittadini americani si riuniscono per festeggiare questa festività.

Il pranzo avviene rigorosamente a casa e non al ristorante ed è una occasioni per incontrare la propria famiglia ma anche per riunire gli amici più cari intorno al tavolo.

La tradizione del tacchino ripieno è meno diffusa nel vecchio continente ma sicuramente ringraziare per le nostre fortune è trasversale e una buona abitudine.

Ti Aspettiamo in Toscana per un felice Thanksgiving

A Villa Campestri siamo grati per tutte le nostre fortune e la bellezza del luogo dove abitiamo e dalle nostre colline auguriamo un Felice Ringraziamento a tutti i nostri amici nord americani!

Ti aspettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort per festeggiare assieme!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

La famiglia Medici e il Mugello

Il territorio del Mugello è denso di tradizioni e storia ed è fortemente legato allo sviluppo della famiglia Medici. Ancora oggi è possibile immaginare il forte impatto di questa dinastia sul territorio visitando leVille a loro appartenute. Scopri con noi questa storica famiglia!

Pici, una ricetta veramente Toscana

Un piatto di spaghetti mette d’accordo grandi e piccini, risolve qualunque indecisioni sul menù famigliare ed è sempre una buona scelta al ristorante! Se vi dicessimo che esiste un tipo di pasta puramente Toscana che è ancora più buona? I pici!

Una giornata al Lago Viola del Mugello

A soli 5 km da Villa Campestri è situato, tra la poderosa fauna verde e le colline di Vicchio, un grazioso e incantevole laghetto artificiale: Il Lago Viola, realtà conosciuta e apprezzata nel Mugello, e non solo, per via della famosa attività di pesca sportiva, per il rinomato ristorante Lago Viola e per il relax […]

Gli imperdibili 5 di Firenze

Gli abitanti di Firenze sono molto orgogliosi delle loro origini e di provenire da una città così ricca di storia, bellezza e arte. Un fiorentino riuscirebbe ad elencare solo 5 imperdibili opere d’arte da vedere in città? Ci proviamo in questo articolo!

Camminare nella campagna toscana fa bene

Vi è mai capitato di cercare musica rilassante per prendere sonno o per leggere un libro? Spesso la playlist che troverete riproduce i rumori piacevoli della campagna, con un po’ di vento che muove le foglie, uccellini e quella sensazione di pace diffusa che si prova camminando nella natura. Ecco tutto questo lo puoi provare […]

Periodo di raccolta delle olive in Toscana: tutto quello che c’è da sapere

La raccolta delle olive è un procedimento molto delicato ai fini del raggiungimento di un olio extra vergine di alto livello. Per questo motivo Villa Campestri Olive Oil Resortadotta il miglior metodo e sfrutta l’idealeperiodo di raccolta delle olive in Toscana. Scopri di più su questo affascinante mondo!

La vita è troppo breve per non bere Chianti Classico

Spesso quando pensiamo alla Toscana e alle sue tradizioni, ci vengono in mente le ottime bottiglie di Chianti Classico, simboleggiate dal Gallo Nero. Come mai questo vino ha un gallo nero come simbolo e cosa vuol dire veramente Chianti Classico? Scoprilo con noi!

Castagnaccio, il dolce giusto per l’autunno in Mugello

Ogni stagione ha il suo dolce e ogni zona d’Italia i suoi ingredienti locali. I meravigliosi boschi colorati di rosso, arancione e giallo del Mugello in autunno sono ricchi di castagne, infatti il dolce tipico di queste giornate di autunno è proprio il castagnaccio.