Blog

La via degli Dei e il Mugello

La Via degli Dei ed il Mugello con Villa Campestri Olive Oil Resort

Tutta l’Europa è cosparsa di vie antiche che tutt’ora si possono percorrere e che ultimamente stanno attraendo sempre più turisti. Basti pensare che negli anni il cammino di Santiago di Compostela è diventato così conosciuto che addirittura ci hanno girato vari film.

In Italia c’è un percorso meno battuto e bellissimo che vi consigliamo di fare prima che venga scoperto da troppe persone: la via degli Dei che congiunge Firenze con Bologna passando dal Mugello!

Una via di Etruschi e Romani

Il popolo Etrusco già nel VII sec. a.C. percorreva la strada che univa Fiesole con Felsina (l’odierna Bologna) attraverso il Mugello e gli Appennini per poter svolgere i loro commerci.

I Romani successivamente fondarono la colonia di Bononia sui resti dell’antica Felsina e Firenze nella valle sotto Fiesole e ampliarono la strada etrusca per avere un collegamento con Roma passando anche per Arezzo: la Flaminia Militare.

Anche nel Medioevo non si perse l’abitudine di percorrere questa via anche se ridotta ad una mulattiera più che una strada.

La Via degli Dei

Una quarantina di anni fa, a fine anni ’80 del Novecento, un gruppo di amanti della montagna iniziò a riscoprire i vecchi tracciati che attraversano gli Appenini passando dal Monte Adone, Mozumo, Venere, Lunario.

Questi nomi ricordano i vari Dei: Iovis, Venere, Lua e da qui il nome la Via degli Dei.

Questa via è pensata per essere percorsa a piedi, in mountain-bike, con il cane, interamente o a tappe. È un percorso che lascia piena libertà a chi si vuole addentrare in un paesaggio mozzafiato e indimenticabile!

Le tappe del Mugello

Se dividiamo il percorso in cinque tappe l’ultima è quella più propriamente mugellana: da San Piero a Sieve a Firenze. È un percorso che si può svolgere a piedi o in bici.

– A piedi la lunghezza è di 33,20 km per un dislivello di +1367 m e un tempo stimato di 11.20h.

– In Mountain bike la lunghezza del percorso è di 31,30 Km per un dislivello di +1177m e un tempo stimato di 3 ore.

Due imperdibili attrazioni di questa tappa

Il Mugello è ricco di tradizioni e selezionare solo alcune tra le bellezze di questa tappa non è facile ma vi segnaliamo due imperdibili:

1) La Fortezza Medicea di San Martino. Su una via di collegamento e commercio così importante una fortezza ha un ruolo difensivo. Infatti, la popolazione del Mugello chiese a Cosimo I de Medici un luogo dover poter essere protetti. Oggi la fortezza è in via di restauro ma non perde assolutamente il suo fascino.

2) Il Convento Bosco ai Frati. Questo piccolo convento presenta un tesoro inaspettato: nella Stanza dei Medici, allestita dentro il piccolo museo, troverete, tra le varie opera, un raro e splendido crocifisso ligneo di Donatello!

Le tappe e le attrazioni sono molteplici e vi consigliamo di ristorarvi dopo questa bella camminata fermandovi nelle osterie e trattorie tradizionali lungo il percorso!

Pianificare il vostro percorso è importante

La pianificazione delle vostre tappe, che sia una o di più, è fondamentale, specialmente per i punti di ristoro e riposo!

A Villa Campestri vi aspettiamo per accogliervi e ristorarvi durante le vostre esperienze indimenticabili sulle vie battute da etruschi e romani!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

I modi di dire fiorentini più comuni

Passeggiando per le strade di Firenze si possono sentire molte espressioni vernacolari tipiche del capoluogo toscano. Tra storia e leggende, scopriamo insieme non solo quali sono i modi di dire più comuni, ma anche da dove hanno avuto origine.

Tre salumi toscani che non puoi perderti!

Spesso nei ristoranti e nelle osterie toscane il cameriere vi consiglia di prendere come antipasto un tagliere di formaggi e salumi toscani. Il consiglio è sempre ben accetto anche perché alcuni di questi buonissimi insaccati sono imperdibili e non facili da trovare in altre regioni! Scopriamo insieme tre tra i migliori salumi toscani!

Le 4 piazze più belle di Firenze

Visitare Firenze e selezionare poche cose da vedere perché magari si ha poco tempo e si vuole tornare a rilassarsi nelle colline toscane non è facile, per questo vi consigliamo noi le quattro piazza più belle di Firenze!

Pinocchio, una storia Toscana

Pinocchio è uno dei libri più letti al mondo, scopriamo insieme alcune curiosità e dove è possibile vivere ancora, in Toscana, la magia del burattino più avventuroso della storia!

5 consigli per un picnic perfetto in Toscana

La stagione primaverile invita a passare più tempo possibile all’aria aperta, specialmente se vi trovate nella bellissima campagna toscana. Per organizzare un pic nic, e quindi approfittare fino in fondo di una gita outdoor, servono alcuni piccoli accorgimenti, e noi condivideremo 5 principali consigli da seguire!

Calcio Fiorentino, lo sport di Firenze

Sembra incredibile ma ogni città in Toscana ha la propria tradizione sportiva spesso in concomitanza con il Santo patrono della città. A Firenze infatti il giorno di San Giovanni Battista, Santo patrono della città si celebra la partita finale del Calcio storico.

Ricciarelli, il dolce senese per eccellenza senza glutine e senza latte!

Quando si pensa alla buonissima cucina tradizionale Toscana non si immagina che esistono anche delle ricette addirittura senza glutine e senza latte. Oggi giorni le intolleranze sono sempre più diffuse e di conseguenza il mercato crea alimenti appositamente privati di glutine e latte ma ci sono alcuni dolci che già lo sono da tradizione come […]

Una breve guida alle mura più belle della Toscana

La Toscana, come del resto tutta l’Italia, fino all’Unità è stata divisa in più regni ognuno indipendente dall’altro e ognuno pronto a difendersi. A ricordo dei tempi di divisione e lunghe lotte rimangono meravigliosi borghi e città fortificate con le loro alte mura sparsi per tutta la Toscana.