Blog

Castagnaccio, il dolce giusto per l’autunno in Mugello

Ricetta tradizionale del Castagnaccio di Villa Campestri Olive Oil Resort

Ogni stagione ha il suo dolce e ogni zona d’Italia i suoi ingredienti locali.

I meravigliosi boschi colorati di rosso, arancione e giallo del Mugello in autunno sono ricchi di castagne, infatti il dolce tipico di queste giornate di autunno è proprio il castagnaccio.

Un dolce povero ma gustoso!

Le castagne si raccolgono facilmente nei boschi del Mugello basta avere un occhio allenato e la voglia di immergersi nella natura.

Proprio perché la materia prima si trovano facilmente in natura il loro utilizzo è molto antico e un dolce con la farina di castagne non poteva mancare nella nostra tradizione!

La ricetta del Castagnaccio è alla portata di tutti

La ricetta del Castagnaccio è adatta anche ai meno esperti dei fornelli e il risultato è garantito, servono pochi ingredienti e la magia è fatta.

Non solo il prezzo degli ingredienti per il castagnaccio è limitato ma è anche un dolce gluten free e senza latte!

Ingredienti:

  • 250 grammi di farina di castagne
  • 50 grammi di zucchero di canna (opzionale)
  • 10 grammi noci
  • 20 grammi pinoli
  • 20 grammi uvetta pinoli
  • 15 ml olio di oliva extra vergine
  • 400 ml acqua
  • un rametto di rosmarino
  • una presa di sale

Fare un ottimo castagnaccio in solo 4 mosse

1) Fare rinvenire le uvette, basta immergerle nell’acqua

2) Setacciare la farina di castagne e aggiungere piano piano acqua e olio extra vergine di olive facendo attenzione a non creare grumi

3) Unire pinoli e le uvette strizzate al composto

4) Ungere di olio extra vergine la teglia e versare il composto che poi sarà guarnito con il rosmarino, le noci e un filo di olio extra vergine di oliva. Infornare in forno già caldo a 180 gradi per 40 minuti.

Il primo segreto di un buon castagnaccio è l’EVO

Il segreto su cui tutti concordano è solo uno: l’olio extra vergine di oliva.

In Toscana, com’è noto, siamo molto fieri dei nostri prodotti che, anche se semplici, rendono tutti i nostri piatti saporiti e sani.

E il castagnaccio è sicuramente uno dei piatti più caratteristici della tradizione.

Le versioni del Castagnaccio sono varie.

Ogni signora del Mugello infatti ha la propria ricetta che custodisce da generazioni.

Ad esempio ad alcuni non piacciono le uvette e preferiscono mettere solo pinoli e noci, altri invece mettono solo pinoli e uvette senza noci ma in tutte le ricette non può mancare l’abbondanza di buon olio.

Il secondo segreto di un buon castagnaccio è la farina di Castagne

Se vuoi essere sicuri di mangiare un buon castagnaccio devi scegliere una buona farina di castagne.

In commercio se ne trovano tante ma il nostro consiglio, quando possibile, è di scegliere quelle locali e macinate a pietra, proprio come in antico!

Se seguite una dieta gluten-free alcuni mulini a pietra certificano di utilizzare una linea di macine a pietra solo per le castagne per non rischiare nessuna contaminazione con le farine di grano.

La scelta degli ingredienti è importantissima e la farina di castagne che trovate nel Mugello è eccellente!

Il momento migliore per mangiare il castagnaccio è ora!

L’autunno è il momento migliore per mangiare il castagnaccio.

Noi di Villa Campestri ne siamo ghiotti e non vediamo l’ora di condividere una fetta di Castagnaccio con i nostri clienti!

Il castagnaccio è tradizionale e ovviamente fatto con il nostro Olio Extra Vergine di Oliva.

Ti aspettiamo a Villa Campestri il primo Olive Oil Resort al mondo!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

La famiglia Medici e il Mugello

Il territorio del Mugello è denso di tradizioni e storia ed è fortemente legato allo sviluppo della famiglia Medici. Ancora oggi è possibile immaginare il forte impatto di questa dinastia sul territorio visitando leVille a loro appartenute. Scopri con noi questa storica famiglia!

Pici, una ricetta veramente Toscana

Un piatto di spaghetti mette d’accordo grandi e piccini, risolve qualunque indecisioni sul menù famigliare ed è sempre una buona scelta al ristorante! Se vi dicessimo che esiste un tipo di pasta puramente Toscana che è ancora più buona? I pici!

Una giornata al Lago Viola del Mugello

A soli 5 km da Villa Campestri è situato, tra la poderosa fauna verde e le colline di Vicchio, un grazioso e incantevole laghetto artificiale: Il Lago Viola, realtà conosciuta e apprezzata nel Mugello, e non solo, per via della famosa attività di pesca sportiva, per il rinomato ristorante Lago Viola e per il relax […]

Gli imperdibili 5 di Firenze

Gli abitanti di Firenze sono molto orgogliosi delle loro origini e di provenire da una città così ricca di storia, bellezza e arte. Un fiorentino riuscirebbe ad elencare solo 5 imperdibili opere d’arte da vedere in città? Ci proviamo in questo articolo!

Camminare nella campagna toscana fa bene

Vi è mai capitato di cercare musica rilassante per prendere sonno o per leggere un libro? Spesso la playlist che troverete riproduce i rumori piacevoli della campagna, con un po’ di vento che muove le foglie, uccellini e quella sensazione di pace diffusa che si prova camminando nella natura. Ecco tutto questo lo puoi provare […]

Periodo di raccolta delle olive in Toscana: tutto quello che c’è da sapere

La raccolta delle olive è un procedimento molto delicato ai fini del raggiungimento di un olio extra vergine di alto livello. Per questo motivo Villa Campestri Olive Oil Resortadotta il miglior metodo e sfrutta l’idealeperiodo di raccolta delle olive in Toscana. Scopri di più su questo affascinante mondo!

La vita è troppo breve per non bere Chianti Classico

Spesso quando pensiamo alla Toscana e alle sue tradizioni, ci vengono in mente le ottime bottiglie di Chianti Classico, simboleggiate dal Gallo Nero. Come mai questo vino ha un gallo nero come simbolo e cosa vuol dire veramente Chianti Classico? Scoprilo con noi!

Castagnaccio, il dolce giusto per l’autunno in Mugello

Ogni stagione ha il suo dolce e ogni zona d’Italia i suoi ingredienti locali. I meravigliosi boschi colorati di rosso, arancione e giallo del Mugello in autunno sono ricchi di castagne, infatti il dolce tipico di queste giornate di autunno è proprio il castagnaccio.