Blog

Festa di San Giovanni in Toscana: Cosa Fare e Dove Andare

festa di san giovanni in toscana

La ricorrenza di San Giovanni è un momento molto atteso a Firenze in quanto patrono della città.

E’ anche l’occasione per godersi una giornata libera dal lavoro e organizzare una piacevole scampagnata di inizio estate. Scopri con noi cosa fare e dove andare per la Festa di San Giovanni!

La Festa di San Giovanni Battista

Il 24 giugno ricorre la Festa di San Giovanni Battista, celebrata in devozione del santo in molte località d’Italia.

L’importanza di questa ricorrenza è tale da essere il patrono di numerose città, come ad esempio Firenze.

San Giovanni è infatti ilsanto protettore della cittàed ogni anno viene festeggiato con numerose cerimonie ma soprattutto con l’esplosione dei bellissimi fuochi d’artificio sull’Arno.

Firenze, Torino, Ragusa, Marsala sono solo alcune delle città che festeggiano il santo Battista.

La venerazione si conclude la sera proprio con la tradizionale “accensione dei fuochi”, oggi simboleggiati da spettacolari fuochi d’artificio e giochi pirotecnici.

Il 24 giugno a Firenze

Data molto attesa perché è l’occasione giusta per godersi una giornata libera dal lavoro e festeggiare l’arrivo dell’estate.

Tra le tantetradizioniche ricorrono per questa data ve ne è una davvero particolare, ovvero la raccolta dell’iperico.

L’iperico, detta anche erba di San Giovanni, è una pianta officinale sempreverde molto diffusa in Toscanae nelle campagne fiorentine.

La tradizione vuole che la sera del 23 giugno venisse preparata una bacinella d’acqua al cui interno vi erano alcune piante in macerazione (tra cui l’iperico). Lasciata tutta la notte all’aperto l’acqua veniva utilizzata l’indomani mattina per lavarsi il viso.

Questa tradizione ormai è in disuso ma è molto frequente vedere persone intente a raccogliere l’iperico nei campi durante lascampagnata del 24 giugno.

Festa di San Giovanni in Toscana: Ecco Cosa Fare e Dove Andare

In Toscana molte località festeggiano il Santo, con celebrazioni liturgiche e attività ricreative.

La festa, inoltre, coincide con l’inizio dell’estate e della bella stagione per cui non c’è niente di meglio che festeggiare la ricorrenza organizzando una bellissima giornata all’aria aperta.

AFirenze, in aggiunta ai tanti eventi organizzati come da tradizione, proprio il 24 giugno si compete la finale del famoso calcio storico in Piazza Santa Croce. Un evento imperdibile per fiorentini e turisti.

Ecco cosa fare e dove andare per la festa del Patrono:

Firenze

Per il centro della città sfila ogni anno il corteo storico, che parte da Palazzo Vecchio alle 8:30 circa per giungere davanti al Battistero. All’interno del Duomo alle ore 10:30 si celebra la messa. Mentre la sera dalle ore 22:00 iniziano i tanto attesi fuochi d’artificio sparati dal Piazzale Michelangelo.

San Casciano Val di Pesa

Presso Villa Vrindavana Iskcon a San Casciano si tiene un’interessante manifestazione, il Festival dei Colori (o Holi Festival) con il tradizionale lancio di polveri colorate, con cui i partecipanti dovranno dipingersi il corpo.

Vicchio

Anche nel Mugello si festeggia San Giovanni, patrono di Vicchio. Ogni anno vengono organizzate numerose iniziative come concerti, eventi enogastronomici, tombola e fuochi d’artificio.

Ti aspettiamo in Toscana per festeggiare San Giovanni

Se anche tu vuoi staccare la spina e cogliere l’occasione della Festa di San Giovanni per goderti una bella giornata nella natura in un luogo rilassante vicino a Firenze, magari gustando ottimo cibo, allora ti aspettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

La Via del Latte nel Mugello

altTra i prodotti tipici più conosciuti del Mugello c’è sicuramente il latte: in queste terre infatti, le mucche vengono allevate in pascoli aperti, nutrite con foraggi di qualità, e questo permette di ottenere un latte buono e genuino.

Scopri San Piero a Sieve nel Mugello

Il Mugello è un territorio ricco di numerosi borghi medievali dall’incredibile fascino. Vieni con noi alla scoperta di San Piero a Sieve!

Foliage in Toscana: Scopri l’Autunno nei Boschi più Belli

Quando arriva l’autunno il bosco cambia colore e la natura crea spettacolari paesaggi in cui diventa magico immergersi. È il fenomeno del Foliage che in Toscana regala emozioni davvero uniche. Vivi il Foliage in Toscana e scopri l’autunno nei boschi più belli.

Perché il Pane Toscano è senza sale?

Il pane in tutta Italia è un alimento fondamentale, sempre presente sulla tavola a pranzo e cena. Ma ogni regione ha le sue specialità, scopri assieme a noi le caratteristiche del pane toscano e perché è senza sale.

Tortello di patate: da piatto povero a simbolo della cucina del Mugello

Il tortello di patate è un piatto che fa parte della tradizione culinaria del Mugello. Nato in principio come piatto povero oggi è una vera e propria specialità gastronomica relizzata in numerose varianti dagli chef toscani. Scopri con noi le caratteristiche del tortello di patate del Mugello!

Le Ricette di Villa Campestri: Sformato di cavolo nero su crema di cannellini

Le ricette di Villa Campestri sono facili da preparare e ispirate alla buona cucina toscana. Scopri con noi come prepare lo Sformato di cavolo nero su crema di cannellini!

Visitare il Mugello: cosa vedere e cosa fare

Il Mugello è una bellissima terra toscana in cui sorge Villa Campestri, una terra ricca di tradizioni, storia e natura. Vogliamo condurvi alla scoperta dei borghi più belli di questo territorio per visitare le chiese e le pievi assolutamente da non perdere. Ecco cosa vedere e cosa fare se vuoi visitare il Mugello!

Trippa e Lampredotto: Cosa Sono e Come Cucinarli

La Trippa e il Lampredotto sono due specialità culinarie italiane molto particolari in quanto provengono da frattaglie bovine. Entrambe fanno parte della tradizione gastronomica toscana ma a farla da padrone a Firenze è il Lampredotto, una vera e propria istituzione. Vediamo assieme cosa sono la Trippa e il Lampredotto e quali sono le migliori ricette […]