Blog

Mangiare in Toscana: che cosa c’è da Sapere

Villa Campestri Mugello Tuscany Quando si viaggia in un altro paese, uno degli aspetti più intimidatori è l’approccio con un’altra lingua. Se è vero che in Italia molte persone parlano un minimo di inglese, in molti ristorante troverete menù che non sono stati tradotti in inglese, che è il motivo per cui abbiamo voluto scrivere questo post sul blog per aiutare i viaggiatori ad ordinare le loro pietanze deliziose senza lo stress di chiedendo che cosa stanno ordinando.

A meno che non si sia nel centro storico di una grande città italiana, i ristoranti in Toscana sono normalmente chiusi nel pomeriggio tra pranzo e cena (15:00-19:30). Gli italiani tendono a pranzare intorno alle 13:00 e la cena non prima delle 20:00.

Il primo passo è quello di scegliere il ‘tipo’ di ristorante in cui si desidera cenare. Mentre un ‘bar’ potrebbe suonare familiare per chi vive negli Stati Uniti o in Canada, in Italia, un ‘bar’ è un posto per prendere il caffè del mattino e, forse, una pasta gustosa a pranzo. Per un pranzo più corposo ma sempre informale è meglio scegliere una ‘trattoria’ locale o una ‘pizzeria’ mentre si sceglierà una ‘osteria’ o un ‘ristorante’ per una cena con più fantasia.

Durante la lettura di un menù, chiedete sempre quali sono i ‘piatti del giorno’. Qualsiasi buon posto locale ce li avrà e sono di solito i migliori da ordinare se vi sentite avventurosi e volete vivere come un toscano.

Un menù in italiano avrà sempre la parola ‘antipasto’. Spesso vedrete la dicitura ‘antipasto misto’, che saranno vari stuzzichini in genere con le specialità del ristorante, che spesso includono crostini di fegatini di pollo.

Il ‘primo’ sono la pasta o i piatti a base di riso. Se vedi un sacco di parole che non conosci, spesso potrebbe essere il tipo di pasta, ‘Pappardelle’ e ‘Tagliatelle’ sono tagli di pasta più ampi, spesso conditi con il ragù mentre ‘Tortelli’ e ‘Ravioli’ sono farciti con patate o ricotta e spinaci. I ‘Pici’ sembrano spaghetti e sono più spessi, sono originari della città di Siena. Il ‘risotto’ è un piatto a base di riso, uno dei più famosi ‘risotti’ è quello con lo zafferano, un piatto tipico di Milano. Un ottimo risotto nei mesi autunnali è il ‘risotto ai funghi porcini’ o di ‘zucca’.

I ‘Secondi’ sono spesso a base di carne o pesce. Normalmente le verdure sono servite a parte e sono chiamate ‘contorni’. Contorni tipici toscani sono le ‘patate arrosto’, i ‘fagioli’, l”insalata mista’.

È possibile ordinare un piatto di formaggi sia come dessert o ogni volta che vuoi.

Il caffè dopo cena è un must assoluto e se normalmente non vi piace il tipico ‘espresso’ provare un ‘macchiato’, che è come un espresso con una cucchiaiata di latte caldo.

Per terminare il pasto l’oste potrebbe chiedervi se desiderate provare uno dei loro ‘digestivi’. Le opzioni includono normalmente il ‘limoncello’ o la ‘grappa’.

Alla fine della cena non essere disorientato se si deve cercare il cameriere per avere il conto, la sala da pranzo è un passatempo nazionale e spesso i commensali non devono avere fretta. Se siete di fretta, basta alzarsi e andare al banco di fronte al ristorante e pagare direttamente lì. Se volete lasciare una mancia, va bene anche se è molto modesto (5%). Nel conto troverete spesso la voce ‘servizio’ e ‘coperto’ che varia da ristorante a ristorante: un ristorante onesto ha solo il ‘coperto’, che è normalmente 1-3 euro a persona.

Speriamo che questi consigli vi aiutino vivere la vostra esperienza culinaria in Italia un po’ più facilmente!

 

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Sagra del Cinghiale e del Tortello a Borgo San Lorenzo: tutte le info

I tortelli mugellani col ripieno di patate racchiudono un’autentica ricetta tradizionale toscana. Non c’è occasione migliore per gustarli che alla Sagra del Cinghiale e del Tortello a Borgo San Lorenzo: scopri tutte le info!

Breve guida su come degustare l’olio extravergine d’oliva

Come il vino anche l’olio extra vergine d’oliva viene degustato e valutato secondo regole precise. Scopri in questa breve guida come degustare l’olio extravergine d’oliva!

Convento Bosco ai Frati Mugello

Nel bellissimo comune toscano di San Piero a Sieve è situato il famoso Convento Bosco ai Frati del Mugello. Scopri con noi la sua storia!

Parco Nazionale Foreste Casentinesi: guida alle escursioni

A cavallo tra Emilia-Romagna e Toscana è situata un’area dalla rara bellezza, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Scopri la guida alle escursioni!

Dove comprare l’olio extravergine di oliva in Toscana

In Toscana c’è un prodotto davvero prezioso, buono, salutare e frutto di un’antica tradizione, l’olio di oliva! Scopri dove comprare l’olio extravergine di oliva in Toscana!

Guida veloce su come preparare il gelato artigianale

A testimoniare quanto il gelato sia amato basta dire che in Italia esistono oltre 37.000 gelaterie. Tutti lo amano e tutti lo vogliono. Ecco una guida veloce su come preparare il gelato artigianale!

I migliori corsi di cucina per principianti vicino a Firenze

  Firenze è famosa in tutto il mondo per la sua arte e la sua cultura, ma senza dubbio anche per la sua cucina. Semplice e contadina ma al tempo stesso raffinata e ricca di sapori. Scopri con noi quali sono i migliori corsi di cucina per principianti vicino a Firenze!

Le 10 cose da vedere a Fiesole in un giorno

La magia di Fiesole è stata raccontata nei secoli da pittori, scrittori, poeti ed artisti di ogni genere. Ancora oggi questa graziosa cittadina toscana incanta ogni turista. Non aspettare ancora, scopri con noi le 10 cose da vedere a Fiesole in un giorno!