Blog

Villa Campestri Olive Oil Resort: La Nostra Storia

villa campestri

Campestri per noi è un posto magico. Un luogo dove la storia e la natura si fondono in un’unica grande bellezza.

Siamo a Vicchio di Mugello, nel cuore della Toscana, dove è situata Villa Campestri Olive Oil Resort.

A Villa Campestri da sempre la nostra famiglia cura con passione gli olivi centenari per ottenere un eccellente olio e ospita turisti da tutto il mondo facendoli sentire come a casa.

Ma la storia di Villa Campestri a Vicchio è ancora più antica ed è strettamente collegata al territorio, alla terra e alle persone.

Villa Campestri Vicchio di Mugello

Per trovare le prime tracce di insediamenti umani a Campestri nel Mugello si deve fare un tuffo nel passato fino ad arrivare all’epoca etrusca.

Le testimonianze della presenza etrusca a Campestri si possono vedere ancora oggi, infatti in prossimità di Villa Campestri Olive Oli Resort si trova il famoso insediamento etrusco di Poggio Colla, dove gli scavi eseguiti dal Professor Gregory Warden e dal Professor Michael Thomas hanno riportato alla luce antichissime testimonianze.

Campestri e le origini della Villa

Villa Campestri ha una storia davvero antica fatta di un susseguirsi di famiglie nobili e potenti che l’hanno posseduta e abitata nel corso dei secoli.
La prima testimonianza storica della Villa risale al XIII secolo quando con un atto notarile Rota da Campestri vende tutti i suoi possedimenti all’arcivescovado di Firenze.

Nata come fortilizio costruito a scopi difensivi, nel corso dei secoli la Villa è stata affrescata da grandi artisti come Lorenzo Bicci. Nel 1446 il Santo Arcivescovo di Firenze Antonino si recò alla Villa per consacrare la Cappella di San Romolo a Campestri.

Durante la visita pastorale Sant’Antonino piantò davanti alla Chiesa di San Romolo a Campestri un cipresso.

Oggi questo cipresso è ancora a Campestri, ha una circonferenza alla base di 6 metri e un’altezza di 15 metri. Fa parte degli alberi monumentali toscani ed è l’albero più vecchio del Mugello.

Villa Campestri Olive Oil Resort: oggi come ieri

Paolo Pasquali acquista Villa Campestri nel 1989 dalla nobile famiglia fiorentina Roti Michelozzi che per 700 anni mantenne la proprietà della Villa e dei poderi circostanti.

Con la ristrutturazione ad opera della famiglia Pasquali la Villa ha mantenuto intatto il suo fascino fino al giorno d’oggi.

I preziosi elementi architettonici e strutturali sono stati conservati e con un attento e minuzioso restauro i materiali originali sono stati recuperati per ridonare alla Villa la sua suggestiva bellezza.

Oleoteca Villa Campestri

A Villa Campestri gli olivi centenari circondano il panorama rendendo incantevoli le dolci colline toscane.

L’oliveto si estende per 7 ettari e le olive vengono raccolte con cura, a mano come una volta e lavorate il giorno stesso della raccolta al frantoio della nostra azienda.

Villa Campestri OliveToLive

La passione di Paolo Pasquali, il suo amore per la terra e per gli olivi ha dato origine al progetto OliveToLive, che si è concretizzato con un rivoluzionario sistema per la conservazione dell’olio e un’attività capillare di sensibilizzazione alla cultura dell’olio.

Il sistema OliveToLive brevettato da Paolo Pasquali permette di conservare al meglio le caratteristiche organolettiche dell’olio grazie all’utilizzo dell’azoto e al controllo della temperatura.

Olio fresco come appena estratto dal frantoio tutti giorni sulla nostra tavola e su quella del Ristorante L’Olivaia che delizia il palato dei nostri ospiti.

Villa Campestri Ristorante L’Olivaia

Al Ristorante L’Olivaia di Villa Campestri l’olio di oliva incontra una cucina genuina e raffinata, fatta con le materie prime più fresche e combinate con gusto dal nostro Chef.

Serviamo frutta e verdura del nostro podere, cereali biologici e una raffinata cucina vegetariana a fianco della proposta di piatti a base di carne e pesce.

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

La Via del Latte nel Mugello

altTra i prodotti tipici più conosciuti del Mugello c’è sicuramente il latte: in queste terre infatti, le mucche vengono allevate in pascoli aperti, nutrite con foraggi di qualità, e questo permette di ottenere un latte buono e genuino.

Scopri San Piero a Sieve nel Mugello

Il Mugello è un territorio ricco di numerosi borghi medievali dall’incredibile fascino. Vieni con noi alla scoperta di San Piero a Sieve!

Foliage in Toscana: Scopri l’Autunno nei Boschi più Belli

Quando arriva l’autunno il bosco cambia colore e la natura crea spettacolari paesaggi in cui diventa magico immergersi. È il fenomeno del Foliage che in Toscana regala emozioni davvero uniche. Vivi il Foliage in Toscana e scopri l’autunno nei boschi più belli.

Perché il Pane Toscano è senza sale?

Il pane in tutta Italia è un alimento fondamentale, sempre presente sulla tavola a pranzo e cena. Ma ogni regione ha le sue specialità, scopri assieme a noi le caratteristiche del pane toscano e perché è senza sale.

Tortello di patate: da piatto povero a simbolo della cucina del Mugello

Il tortello di patate è un piatto che fa parte della tradizione culinaria del Mugello. Nato in principio come piatto povero oggi è una vera e propria specialità gastronomica relizzata in numerose varianti dagli chef toscani. Scopri con noi le caratteristiche del tortello di patate del Mugello!

Le Ricette di Villa Campestri: Sformato di cavolo nero su crema di cannellini

Le ricette di Villa Campestri sono facili da preparare e ispirate alla buona cucina toscana. Scopri con noi come prepare lo Sformato di cavolo nero su crema di cannellini!

Visitare il Mugello: cosa vedere e cosa fare

Il Mugello è una bellissima terra toscana in cui sorge Villa Campestri, una terra ricca di tradizioni, storia e natura. Vogliamo condurvi alla scoperta dei borghi più belli di questo territorio per visitare le chiese e le pievi assolutamente da non perdere. Ecco cosa vedere e cosa fare se vuoi visitare il Mugello!

Trippa e Lampredotto: Cosa Sono e Come Cucinarli

La Trippa e il Lampredotto sono due specialità culinarie italiane molto particolari in quanto provengono da frattaglie bovine. Entrambe fanno parte della tradizione gastronomica toscana ma a farla da padrone a Firenze è il Lampredotto, una vera e propria istituzione. Vediamo assieme cosa sono la Trippa e il Lampredotto e quali sono le migliori ricette […]