Blog

5 consigli per un picnic perfetto in Toscana

Picnic in Toscana con Villa Campestri Olive Oil resort

La stagione primaverile invita a passare più tempo possibile all’aria aperta, specialmente se vi trovate nella bellissima campagna toscana.

Per organizzare un pic nic, e quindi approfittare fino in fondo di una gita outdoor, servono alcuni piccoli accorgimenti, e noi condivideremo 5 principali consigli da seguire!

L’arte del picnic

Quando pensiamo ad un pic nic alla nostra mente sovviene sempre il famoso quadro di Manet, Le Déjeuner sur l’Herbe.

Questo pic nic di sicuro presenta una visione idealizzata e di sicuro non percorribile oggi giorno ma possiamo provare a mantenere la magia o quantomeno grazie a dei piccoli accorgimenti provare a vivere un momento magico immersi nella natura.

Vari tipi di Picnic

Oggi giorno il picnic non è più appannaggio di una sola classe sociale ma anzi un momento di convivialitàe riscoperta della natura. Si possono fare picnic romantici in coppia, picnic con il proprio gruppo di amici o con la famiglia e sempre più spesso per alcune feste, tipo Pasquetta o il ponte di giugno, molte persone si organizzano per una gita fuori porta.

Ecco i nostri consigli:

1. Controllare il meteo

Le giornate primaverili sono per antonomasia imprevedibile e per questo vi consigliamo di controllare bene il meteo, non fatevi però scoraggiare da un meteo negativo perché il tempo varia velocemente!

Per un meteo attendibile controllate il giorno stesso!

2. Scegliere la tovaglia giusta

Un piccolo segreto per la riuscita di un buon picnic è portare due tovaglie! Una di lino o cotone su cui sedersi e disporre il proprio pic nic e una impermeabile da mettere sotto.

Una cerata verde è perfetta per non rischiare che nemmeno una goccia di umido salga dal terreno a rovinare l’atmosfera perfetta!

3. Utilizzare stoviglie green

È sempre più importante oggi giorno stare attenti all’ecologia e ahimè capita di vedere bellissimi prati con i cestini della spazzatura pieni di rifiuti di plastica.

Il nostro consiglio per un vero picnic a regola d’arte e di portarti il tuo calice per il vino da casa, le posate di acciaio e tovaglioli di tela, non solo tutto ciò renderà il tuo picnic indimenticabile ma sarà anche nel pieno rispetto della natura.

4. Scegliere il cibo

Un picnic non è un pasto per forza molto differente dagli altri e con un po’ di organizzazione potete portare quello che preferite da casa.

Se vi trovate in Toscana il nostro consiglio è di comprare dei semplici ingredienti della nostra tradizione: un buon pane, dei salumi e dei formaggi. Con questi pochi elementi il successo del vostro picnic è assicurato.

Altrettanto importante è decidere cosa bere, oltre all’acqua, potete portare una buona bottiglia di Chianti che non richiedere di essere servita fredda (così evitate la borsa frigo per il vino) e si sposa benissimo con tutti gli ingredienti toscani!

5. Trovare una location

Sbagliare la location per un picnic in Toscana è praticamente impossibile, tra laghi, colline e prati bellissimi le possibilità sono molteplici.

Nel Mugello ad esempio c’è il lago di Bilancino che si presta come ottima location per un picnic.

Il picnic nel Mugello

Certamente il Mugello i luoghi dove riposarsi e passare una bella giornata non mancano. A Villa Campestri ti aspettiamo per consigliarvi e ospitarvi nei nostri bellissimi spazi dove la vista è indimenticabile!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

I modi di dire fiorentini più comuni

Passeggiando per le strade di Firenze si possono sentire molte espressioni vernacolari tipiche del capoluogo toscano. Tra storia e leggende, scopriamo insieme non solo quali sono i modi di dire più comuni, ma anche da dove hanno avuto origine.

Tre salumi toscani che non puoi perderti!

Spesso nei ristoranti e nelle osterie toscane il cameriere vi consiglia di prendere come antipasto un tagliere di formaggi e salumi toscani. Il consiglio è sempre ben accetto anche perché alcuni di questi buonissimi insaccati sono imperdibili e non facili da trovare in altre regioni! Scopriamo insieme tre tra i migliori salumi toscani!

Le 4 piazze più belle di Firenze

Visitare Firenze e selezionare poche cose da vedere perché magari si ha poco tempo e si vuole tornare a rilassarsi nelle colline toscane non è facile, per questo vi consigliamo noi le quattro piazza più belle di Firenze!

Pinocchio, una storia Toscana

Pinocchio è uno dei libri più letti al mondo, scopriamo insieme alcune curiosità e dove è possibile vivere ancora, in Toscana, la magia del burattino più avventuroso della storia!

5 consigli per un picnic perfetto in Toscana

La stagione primaverile invita a passare più tempo possibile all’aria aperta, specialmente se vi trovate nella bellissima campagna toscana. Per organizzare un pic nic, e quindi approfittare fino in fondo di una gita outdoor, servono alcuni piccoli accorgimenti, e noi condivideremo 5 principali consigli da seguire!

Calcio Fiorentino, lo sport di Firenze

Sembra incredibile ma ogni città in Toscana ha la propria tradizione sportiva spesso in concomitanza con il Santo patrono della città. A Firenze infatti il giorno di San Giovanni Battista, Santo patrono della città si celebra la partita finale del Calcio storico.

Ricciarelli, il dolce senese per eccellenza senza glutine e senza latte!

Quando si pensa alla buonissima cucina tradizionale Toscana non si immagina che esistono anche delle ricette addirittura senza glutine e senza latte. Oggi giorni le intolleranze sono sempre più diffuse e di conseguenza il mercato crea alimenti appositamente privati di glutine e latte ma ci sono alcuni dolci che già lo sono da tradizione come […]

Una breve guida alle mura più belle della Toscana

La Toscana, come del resto tutta l’Italia, fino all’Unità è stata divisa in più regni ognuno indipendente dall’altro e ognuno pronto a difendersi. A ricordo dei tempi di divisione e lunghe lotte rimangono meravigliosi borghi e città fortificate con le loro alte mura sparsi per tutta la Toscana.