Blog

Come fare il caffè “all’Italiana”

Moka_crema1

Diciamolo chiaramente – gli italiani sanno fare il caffè espresso meglio di chiunque altro. Chiedete a qualsiasi uomo, donna o bambino come utilizzare una macchina “Moka” e rimarrete impressionati. In Italai prima si impara a fare il caffè con la moka e poi si impara a camminare. La moka è la classica macchinetta per fare il caffè espresso e tutto sommato è abbastanza semplice da usare. Scoprite in questo articolo come usarla per fare il caffè “all’Italiana”.

In Italia, ogni famiglia possiede una Moka e al giorno d’oggi si possono acquistare diverse versioni più o meno elaborate con componenti aggiuntivi per fare ad esempio il cappuccino a casa. La versione standard della Moka prepara l’espresso. Si può modificare l’intensità del caffè aggiungendo più o meno polvere all’interno della Moka e si può bere da solo o aggiungendo il latte, l’acqua calda, ecc.

Quindi, come si fa ad utilizzare questa macchinetta magica? Ora vi sveleremo il segreto di come fare un ottimo caffè “all’Italiana”, ma shhh, non lo dite a nessuno! Questo è un vero segreto che si tramanda di generazione in generazione.

Primo passo:

Svitare la base dalla parte superiore. La moka di divide in tre parti, una base detta “caldaia” (dove va l’acqua), un filtro metallico (dove va la polvere del caffè) e la parte superiore (dove il caffè viene raccolto). Una volta svitata la Moka, versare l’acqua nella caldaia (nella base inferiore) riempiendolo fino alla valvola.

Secondo passo:

Prendere il filtro metallico (assomiglia un po’ ad un imbuto) e metterci dentro qualche cucchiaiata di caffè in polvere che si può acquistare nei numerosi negozi di torrefazione o al supermercato. Un trucco per fare un buon caffè è quello di mettere poca polvere di caffè nel filtro metallico perché altrimenti l’acqua potrebbe non essere in grado di passare facilmente e il caffè potrebbe bruciarsi.

Terzo passo:

Avvitare la parte superiore della Moka al serbatoio e metterlo sul fuoco medio-basso.

Quarto passo:

L’acqua in ebollizione crea vapore che si incanala verso il filtro e voilà, la magia è fatta. Quando si inizia a sentire la Moka gorgogliare, tenete d’occhio il livello del caffè perché non deve rimanare a lungo sul fuoco. È possibile sollevare il coperchio per assicurarsi che tutto funzioni bene e che si riempia fino in cima.

Ulteriori suggerimenti

*Non utilizzare mai detergenti aggressivi per lavare la Moka, basta sciacquarla dopo ogni utilizzo e lasciarla asciugare. State anche attenti a scegliere la polvere del caffè: deve essere di qualità per ottenere un caffè ottimo. E ‘abbastanza ovvio, ma se per qualche motivo qualcosa non funziona, forse è stato messo troppo caffè nel filtro.

Quinto passo:

Buona caffe!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

I borghi più belli vicino a Firenze

Torri, castelli, ville e abbazie caratterizzano i paesaggi delle cittadine toscane. Vieni con noi in un viaggio alla scoperta dei borghi più belli vicino Firenze!

I primi piatti più buoni tipici della Toscana

In Italia quella per il cibo è una vera e propria passione, ma ciò che amiamo di più è sicuramente sua maestà la “Pasta”! Scopri con noi quali sono i primi piatti più buoni tipici della Toscana!

Cosa fare ad Halloween

Come ogni anno il 31 ottobre arriva con la sua carica di magia portando con sé la festa più “mostruosa” dell’autunno. Scopri con noi cosa fare ad Halloween!

Resort per una vacanza in Toscana e passeggiate a cavallo

In Italia il turismo a cavallo è trend sempre più in aumento. Se anche tu ami gli sport e la natura scopri il resort ideale per una vacanza in Toscana e passeggiate a cavallo!

Villa medicea del Trebbio: il patrimonio dell’Umanità nel Mugello

Le ville e i giardini medicei sparsi per la Toscana sono molti ma 14 sono entrati nella World Heritage List dell’Unesco. Scopri con noi la Villa medicea del Trebbio: il patrimonio dell’Umanità nel Mugello!

Dove si trova il Mugello? Curiosità su questa terra

Il Mugello è un territorio caratterizzato da un esteso bacino con una stretta striscia pianeggiante lungo la Sieve, una vasta area centrale di colline e un’ampia zona montuosa. Ma dove si trova di preciso il Mugello?

Come conservare l’olio d’oliva

L’olio di oliva è uno degli alimenti cardine della dieta mediterranea. Gustoso, sano e da sempre utilizzato dall’uomo. Scopri con noi come conservare l’olio d’oliva!

I migliori formaggi tipici della Toscana

Un viaggio nel gusto che parte dal famoso Pecorino Toscano e arriva fino ai caprini dell’Alto Mugello. Scopri con noi quali sono i migliori formaggi tipici della Toscana!