Blog

Le 5 fasi del ciclo produttivo: dall’oliva all’olio extravergine

Produzione di Olio e Fasi di Villa Campestri Olive Oil Resort

L’olio di oliva è un prodotto cardine della dieta mediterranea, caratterizzato da grande versatilità e numerose proprietà benefiche. Scopriamo insieme quali sono le 5 fasi per la produzione dell’olio!

Coltivare l’olivo per estrarre un eccellente olio extravergine di oliva

La coltivazione dell’olivo è un attività antichissima che richiede grande passione e molta dedizione.

Essa prevede alcune fasi di lavorazione che si ripetono ad ogni stagione olivicola: fertilizzazione e concimazione, potatura, difesa, raccolta. Queste fasi sono molto importanti per ottenere un olio di eccellente qualità.

Nell’antichità il principio di estrazione dell’olio era basato sulla rottura per compressione delle drupe in mortai in pietra o in crogioli ricavati nella roccia.

Ma già dal IV secolo a.C. è iniziato l’utilizzo delle mole girevoli caratterizzate da basamenti in pietra e ruote, con un asse in legno inserito nel centro per permettere la movimentazione da parte dell’uomo o degli animali.

La lavorazione delle olive al fine di estrarne l’olio, consiste essenzialmente nel rompere i tessuti del frutto, trasformandolo in pasta, per farne fuoriuscire il succo o mosto oleoso. Il residuo solido che se ne ottiene prende il nome di sansa e può essere sottoposto ad ulteriore estrazione chimica.

Le 5 fasi per la produzione dell’olio di oliva

La produzione dell’olio si articola principalmente in 5 fasi.

Raccolta

La raccolta è una delle fasi più delicate e determinanti per ottenere un olio di eccellente qualità.
Generalmente viene agevolata con l’uso di reti stese a terra sotto le piante che consentono di raccogliere agevolmente il prodotto caduto o agevolata da eventuali apparecchiature meccaniche.

Lavaggio e frangitura

Dopo la raccolta le olive vengono pesate e sottoposte ad un abbondante lavaggio in acqua. Questo processo viene effettuato con una apposita lavatrice a flusso costante di acqua che investe il percorso delle olive.

Il sistema di frangitura delle olive a molazze è lo strumento più antico, derivato concettualmente dalle macine in pietra utilizzate sin dall’età ellenica. Oggi però molti frantoi utilizzano i più moderni frangitori a martelli, che rompono le olive spingendole violentemente contro una griglia metallica.

Gramolatura

Dopo la frangitura la pasta di olive viene sottoposta all’operazione di gramolazione che consiste in un rimescolamento continuo e lento dell’impasto.

La fase di gramolazione è un momento essenziale per la successiva estrazione dell’olio dalla pasta di olive. La gramolatura infatti consente alla pasta di olive di riscaldarsi fino a raggiungere la temperatura ottimale in cui gli enzimi naturali presenti nella pasta riescono ad attivarsi pienamente.

Estrazione

La fase dell’estrazione consiste nella separazione dell’olio dalla frazione solida.

Questa fase può essere eseguita per:

  • Pressione;
  • Centrifugazione;
  • Percolamento.

Separazione

In questa fase finale si procede a separare l’olio dall’acqua grazie alla forza centrifuga.

A Villa Campestri produciamo un Olio di eccellente qualità che nasce da un’oliveta secolare, da olive lavorate nel frantoio aziendale il giorno stesso della raccolta.
Per scoprire da vicino le 5 fasi della produzione dell’olio ti aspettiamo a Villa Campestri, il primo Olive Oil Resort del mondo!

Quick Booking


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

La Via del Latte nel Mugello

altTra i prodotti tipici più conosciuti del Mugello c’è sicuramente il latte: in queste terre infatti, le mucche vengono allevate in pascoli aperti, nutrite con foraggi di qualità, e questo permette di ottenere un latte buono e genuino.

Scopri San Piero a Sieve nel Mugello

Il Mugello è un territorio ricco di numerosi borghi medievali dall’incredibile fascino. Vieni con noi alla scoperta di San Piero a Sieve!

Foliage in Toscana: Scopri l’Autunno nei Boschi più Belli

Quando arriva l’autunno il bosco cambia colore e la natura crea spettacolari paesaggi in cui diventa magico immergersi. È il fenomeno del Foliage che in Toscana regala emozioni davvero uniche. Vivi il Foliage in Toscana e scopri l’autunno nei boschi più belli.

Perché il Pane Toscano è senza sale?

Il pane in tutta Italia è un alimento fondamentale, sempre presente sulla tavola a pranzo e cena. Ma ogni regione ha le sue specialità, scopri assieme a noi le caratteristiche del pane toscano e perché è senza sale.

Tortello di patate: da piatto povero a simbolo della cucina del Mugello

Il tortello di patate è un piatto che fa parte della tradizione culinaria del Mugello. Nato in principio come piatto povero oggi è una vera e propria specialità gastronomica relizzata in numerose varianti dagli chef toscani. Scopri con noi le caratteristiche del tortello di patate del Mugello!

Le Ricette di Villa Campestri: Sformato di cavolo nero su crema di cannellini

Le ricette di Villa Campestri sono facili da preparare e ispirate alla buona cucina toscana. Scopri con noi come prepare lo Sformato di cavolo nero su crema di cannellini!

Visitare il Mugello: cosa vedere e cosa fare

Il Mugello è una bellissima terra toscana in cui sorge Villa Campestri, una terra ricca di tradizioni, storia e natura. Vogliamo condurvi alla scoperta dei borghi più belli di questo territorio per visitare le chiese e le pievi assolutamente da non perdere. Ecco cosa vedere e cosa fare se vuoi visitare il Mugello!

Trippa e Lampredotto: Cosa Sono e Come Cucinarli

La Trippa e il Lampredotto sono due specialità culinarie italiane molto particolari in quanto provengono da frattaglie bovine. Entrambe fanno parte della tradizione gastronomica toscana ma a farla da padrone a Firenze è il Lampredotto, una vera e propria istituzione. Vediamo assieme cosa sono la Trippa e il Lampredotto e quali sono le migliori ricette […]