Blog

Dove posso mangiare una vera bistecca fiorentina con eccellente rapporto qualità/prezzo?

Mangiare la vera bistecca fiorentina di Villa Campestri Olive Oil Resort

La bistecca alla fiorentina è un classico della cucina toscana, conosciuta in tutto il mondo.
Scopri con noi quali sono i tempi di cottura ideali e dove mangiare una vera bistecca alla fiorentina!

La Bistecca alla Fiorentina

La vera bistecca fiorentina deve essere nella lombata di vitellone con filetto, controfiletto e deve avere il classico osso in mezzo a forma di T. In Toscana si utilizza esclusivamente la pregiata carne dei vitelloni di razza Chianina.

Il suo spessore deve essere di almeno due dita ed il peso deve raggiungere almeno 600-800 grammi a porzione.

La Chianina si presta particolarmente per questo taglio, per la sua marezzatura (la distribuzione del grasso nella massa muscolare della carne), ed è quindi ottima per cucinare una bistecca alla fiorentina.

Per ottenere una cottura perfetta della fiorentina ci sono una serie di accortezze da seguire.

La cottura della Bistecca alla Fiorentina

La cottura della bistecca alla fiorentina non è una banalità. La carne di buona qualità e di taglio scelto è costosa e sarebbe davvero un peccato rovinarla con una cottura errata.

Ecco quindi i tempi di cottura della vera bistecca alla fiorentina:

  • Cottura al sangue: 2 minuti per lato
  • Cottura media: 4 minuti per lato
  • Ben cotta: 5 minuti per lato

La temperatura per una cottura “al sangue” è di circa 50-55 °c. La carne tagliata è rossa viva e molto morbida. A 60°c la carne diventa rosea, non perde sangue ed è ancora abbastanza morbida. E’ importante non salire sopra i 65- 70°c perché la carne comincia a diventare stopposa e quasi immangiabile.

Altra cosa importante è “scottare” la carne a inizio cottura. Praticamente esponendo brevemente la bistecca ad un forte calore si ha la sua brunitura e la formazione della crosta superficiale.

Dove si gusta la Bistecca Fiorentina in Toscana

La vera Bistecca alla Fiorentina si può gustare in tutta la Toscana: dai ristoranti in pieno centro a Firenze, ai Resort nel Mugello immersi nel verde, fino ad una delle tante sagre.

Tra le sagre migliori, sicuramente da segnalare quella di Sestino, un piccolo centro della provincia di Arezzo, nella Valtiberina toscana.

Visto il pregio e l’alta qualità delle carni degli allevamenti della zona, Sestino ha voluto far gustare al pubblico anche la bontà delle bistecche di Chianina di montagna e valorizzare così gli allevamenti locali. Dal 1995, nell’ultimo fine settimana di giugno, viene organizzata la Sagra della bistecca chianina. Il centro del paese si trasforma in un grande banchetto con rievocazioni storiche in abiti medioevali e si tiene il palio tra le contrade dei comuni limitrofi.

Mangiarela a Firenze potrebbe essere un rischio se non si conosce molto bene il ristorante scelto, ecco perché molti scelgono di gustare il prezioso piatto nelle campagne circostanti, come ad esempio nel Mugello, terra ricca di pascoli.

Dove mangiare la chianina in Toscana

Oggi scopriamo dove mangiare la Chianina in Toscana, quali sono le zone dove è possibile mangiare questa ottima bistecca fiorentina e quali sono le sue caratteristiche uniche.

La carne chianina è un tipo di carne molto ricercato. Non solo ha un ottimo sapore, si tratta anche di una carne molto magra, dove i filamenti di grasso si trovano nel muscolo solo nell’animale più grande. Un particolare però che non fa altro che esaltarne il sapore.

Si tratta senza dubbio di uno dei piatti più amati della regione e viene ottenuto proprio dal vitello della chianina.

E’ tipico mangiare questa carne al sangue, cotta alla brace o alla griglia. Ma dove mangiare la chianina in Toscana?

Sicuramente in Val di Chiana, ben 1200 chilometri di pianure dove viene appunto allevata la razza bovina da cui si ottiene la carne.

Ci sono diverse osterie in questa zona, come per esempio Acqua Cheta a Montepulciano oppure nel borgo medievale di Montisi nella caratteristica taverna “Da Roberto”.

Mangiare la Chianina nel Mugello

Altrimenti, a metà strada tra Firenze e Bologna, trovate Barberino di Mugello, altro posto perfetto dove potete mangiare una buonissima carne chianina, proprio come la tradizione comanda.

Uno dei ristoranti tipici della gastronomia toscana in questo caso è Cosimo de’Medici, il quale è diventato famoso proprio per l’altissima qualità della sua bistecca alla fiorentina.

Mangiare Chianina nelle province toscane

Questi sono solo alcuni dei posti migliori.

Il nostro consiglio è quello di fare un rapporto qualità e prezzo e, ovviamente, valutare dove la cucinano in base alla zona che intendete visitare.

Una buona bistecca la potete mangiare anche nelle città di Pisa e Livorno, specialmente nei vari borghi situati in provincia.

Origini della carne chianina

La carne chianina viene ottenuta dall’omonima razza bovina, la quale è originaria della Val di Chiana. Nota anche Valdichiana, si estende tra la Toscana (Siena e Arezzo) e l’Umbria (Perugia e Terni).

Allevamenti sono presenti anche a Barberino del Mugello e a Sinalunga.

Il piatto più famoso ottenuto dalla chianina è proprio la bistecca alla fiorentina, che si ricava dalla lombata.

Tale razza bovina è nota all’uomo già da 2000 anni, veniva infatti sfruttata sia dai romani che dagli etruschi come forza motrice. Non solo, il suo mantello particolarmente bello veniva utilizzato per essere dato in sacrificio ad alcune divinità.

Oggi ovviamente la razza chianina viene usata solo per la produzione di carne pregiata, la quale si può mangiare nei migliori ristoranti toscani.

Chianina o bistecca alla fiorentina?

Qual è il termine corretto? Cerchiamo di far chiarezza su una questione dove spesso i meno esperti di gastronomia si bloccano.

In realtà quando si parla di chianina ci si riferisce a un particolare tipo di carne, dal quale il piatto gastronomico toscano noto come “bistecca alla fiorentina” viene ottenuto.

Questo taglio di carne, simbolo gastronomico di tutta la Toscana, si ricava dalla lombata di questo bovino dal manto bianco.

Ma nonostante la bistecca la faccia da padrona a livello di fama e popolarità della chianina sono ottimi anche altri tagli come gli ormai sempre più diffusi hamburger di chianina.

Vieni nel Mugello per assaggiare la carne di chianina

Se ti abbiamo fatto venire l’acquolina alla bocca e non puoi più aspettare per assaggiare la famosa carne di chianina ti aspettiamo a Villa Campestri Olive Oil Resort dove il nostro cuoco saprà sorprenderti con specialità indimenticabili.

Quick Booking snippet


  • Data di Arrivo:

  • Notti:

  • Camere:

  • Adulti:

  • Bambini:

Ristoranti Mugello: una guida completa

I ristoranti di Mugello sono una delle principali attrattive per i turisti e per i visitatori dei vari borghiche questa areasituata a Nord di Firenze offre.

Musei a Firenze con cani: dog sitter per intrattenere gli amici a 4 zampe

Visitare i musei a Firenze insieme ai propricani zampe finalmente si può. In realtà, non è mai esistita una norma che vietasse l’accesso dei visitatori in compagnia dei propri amici a 4 zampe. Infatti, secondo quanto stabilito dal regolamento della polizia veterinaria, è possibile far accedere i propri animali nei luoghi aperti al pubblico, semplicemente […]

Monte Falterona: la Sorgente dell’Arno

L’Arno è il principale fiume della Toscana ed ha una lunghezza di 241 km. È l’ottavo fiume più lungo d’Italia, ma il secondo nella classifica per estensione, dopo il Tevere, se consideriamo l’Italia peninsulare. La sorgente del fiume Arno, definita anche “Capo d’Arno”, si trova sul Monte Falterona, in corrispondenza del comune Pratovecchio Stia, a […]

Frittelle di riso toscane: curiosità e ricetta

Le Frittelle di riso toscane, conosciute anche con il nome di Frittelle di San Giuseppe, insieme alle Zeppole sono il dolce tradizionale della Festa del papà. Allo stesso tempo, essendo un dolce fritto, è molto ricercato e proposto nei ristoranti più rinomati d’Italia. Le origini delle Frittelle di riso toscane risalgono al XV secolo, in […]

Duomo di Siena: Pavimento, Pulpito e tutte le sue Meravi­glie

Fra le grandi opera dell’architettura sacra medievale europea, un posto d’onore lo merita sicuramente il duomo di Siena.La prima parte della costruzione venne probabilmente edificata nella seconda metà del 1100, se si dà credito a notizie successive che parlano di una sua consacrazione nell’anno 1179 da Papa Alessandro III, dopo la pace con Federico Barbarossa. […]

David di Michelangelo a Firenze: storia ed informazioni utili

Il David di Michelangelo è una delle sculture più importanti nel panorama artistico italiano ed internazionale e rappresenta il simbolo della virilità e bellezza maschile. Questa scultura, realizzata in marmo dal celebre Michelangelo Buonarroti, tra il 1501 e il 1504, è conservata nella Galleria dell’ Accademia a Firenze. La statua marmorea rievoca il personaggio biblico […]

Carlo Collodi: il Fiorentino Padre di Pinocchio

Chi non conosce Pinocchio? In effetti, forse il burattino di legno era più noto ai bambini di qualche generazione fa, ma il classico cartone animato Disney, ha fatto sì che non venga dimenticato, anche in questa epoca digitale. Bisogna anche dire che il Pinocchio che in molti abbiamo in mente è proprio quello Disney, che […]

Chianciano Terme, tra Benessere e Turismo

Storia, cultura, natura, benessere: tutto questo è Chianciano Terme. Nelle terre di Siena, tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, fra le dolci colline dei vigneti di Montepulciano, non lontana dallo splendido borgo rinascimentale di Pienza, Chianciano offre al turista che sia un single, coppia o una famiglia, la vacanza ideale. Una località […]